Coronavirus nel Barese, a Monopoli venti nuovi casi: in gran parte legati a focolaio in azienda, "contatti stretti già in isolamento"

Il sindaco Annese fa il punto su Fb, sottolineando anche che "da Asl ed enti preposti arrivano notizie non tempestive". Ai cittadini l'invito a rispettare le norme anticontagio e la privacy dei concittadini: "Gli interessati già contattati dagli organi competenti"

Sono venti i nuovi casi di Coronavirus registrati a Monopoli negli ultimi giorni. A fare il punto della situazione è su Fb il sindaco della cittadina, Angelo Annese: "Si tratta di altri 20 nostri concittadini - spiega Annese -  quasi tutti derivanti dal noto focolaio. I contatti stretti dei casi noti, già in isolamento, saranno sottoposti a tampone nei prossimi giorni e probabilmente registreremo altri casi collegati". Il focolaio in questione è quello, scoperto nei giorni scorsi, relativo all'azienda ortofrutticola di Polignano in cui si sono registrati diversi contagi tra i lavoratori, che hanno coinvolto anche altri Comuni.

In merito agli aggiornamenti sulla situazione monopolitana, tuttavia, il sindaco, scusandosi per la mancata tempestività, spiega che "sta accadendo purtroppo perché le informazioni faticano ad arrivare. Dalla Asl e dagli enti preposti arrivano notizie non tempestive. Grazie ad alcuni contatti personali e ad alcuni instancabili addetti ai lavori riesco a mettere assieme un po’ di dati". "Per questa ragione - aggiunge Annese - chiedo scusa a tutti i monopolitani positivi al Covid che non ho ancora sentito personalmente. on ho i contatti di tutti e per questo non sono riuscito ancora a chiamarvi. Nelle prossime ore proverò a contattarvi o se qualcuno vuole può inviarmi un messaggio in privato".

Poi, il sindaco rinnova l'invito a non scatenare la 'caccia all'untore': "Vi chiedo - scrive Annese - di non iniziare a chiedermi di chi si tratta perché c’è una privacy da tutelare e non serve sapere nulla di più, tutti gli interessati sono già stati contattati dagli organi competenti". Quindi la raccomandazione a rispettare le norme anti-contagio (distanziamento, mascherine, igienizzazione delle mani): "Noi con le forze dell’ordine - chiosa Annese - continueremo con i controlli anche se non saranno mai sufficienti, il miglior controllo è quello che puó fare ogni singolo cittadino dimostrando responsabilità individuale e rispettando le solite regole".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Marito e moglie affetti da covid morti a distanza di 4 giorni, Bitonto in lutto

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

Torna su
BariToday è in caricamento