menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Policlinico di Bari a confronto con i colleghi cinesi per combattere il coronavirus: l'incontro in videoconferenza con l'ospedale del Sichuan

I medici del West China Hospital terranno interventi su misure ed efficacia del trattamento medico della nuova polmonite mentre da Bari saranno raccontate le esperienze di cura e assistenza ai pazienti all'interno dell'Asclepios Covid Hospital

Il Policlinico di Bari 'a lezione' da uno dei più grandi ospedali al mondo per prevenire e curare il coronavirus: domattina, in conferenza, si svolgerà il confronto tra esperienze baresi e cinesi nella lotta al Covid-19.  Dalle 10 i professionisti baresi dialogheranno con i colleghi del West China Hospital dell'Università di Sichuan, in Cina. I medici orientali terranno interventi su misure ed efficacia del trattamento medico della nuova polmonite mentre dal Policlinico saranno raccontate le esperienze di cura e assistenza ai pazienti all'interno dell'Asclepios Covid Hospital

Prenderà parte all’incontro italo-cinese anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Alla conferenza di telemedicina – ciascuno dalla sua postazione - parteciperanno ventuno specialisti del Policlinico di Bari tra rianimatori, igienisti, infettivologi, intensivisti, pneumologi, medici del lavoro e psichiatri. Dalla sala riunioni della direzione generale, invece, saranno collegati il direttore generale Giovanni Migliore, il responsabile emergenza Covid19 della direzione sanitaria, Maurizio Marra, e il presidente della Scuola di Medicina, Loreto Gesualdo. Il West China Hospital di Sichuan, 4300 posti letto, 10mila medici in servizio e 53 tra dipartimenti clinici e laboratori, è uno dei più grandi ospedali del mondo e ogni anno cura 5,3 milioni di pazienti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento