Cronaca

Nuovo caso di coronavirus nel Barese: positivo dottore di guardia medica

Si tratta di un medico di Bari che opera in provincia. La Fimmg: "E' diventato impellente fornire ai medici i dispositivi necessari per proteggerli"

Un medico di medicina generale originario di Bari ma impiegato in una struttura di guardia medica della provincia, è risultato positivo al Coronavirus. La notizia è stata confermata dalla Fimmg di Bari: "Il medico è risultato positivo al tampone - afferma il segretario Nicola Calabrese - il collega sta bene. Ma ora è diventato impellente fornire ai medici i dispositivi necessari per proteggerli. La Fimmg ribadisce dunque l'allarme già lanciato nei giorni scorsi dal presidente degli Ordini dei medici Filippo Anelli che sollevando il tema dei contagi fra il personale ospedaliero ha fatto notare che i medici sono definiti "super diffusori" per la capacità di infettare fino a dieci persone, a differenza dei comuni cittadini che arrivano a infettare fino a due persone".

"Si fa ogni giorno più urgente - dice Calabrese -  la necessità di tutelare i medici di medicina generale di fronte all'epidemia, distribuendo i dispositivi di protezione individuali. In assenza dei dispositivi ai medici dovremo evitare qualunque contatto con i pazienti e non potremo più garantire nessun tipo di assistenza. Nelle situazioni di emergenza la prima regola è tutelare chi interviene per aiutare - continua Calabrese - serve urgentemente che la regione definisca un piano strategico sul territorio per il contenimento dell'infezione coinvolgendo anche la medicina generale" conclude Calabrese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo caso di coronavirus nel Barese: positivo dottore di guardia medica

BariToday è in caricamento