Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Rientri dal nord nei giorni del coronavirus: tremila pugliesi in 2 giorni. Stamane alla stazione di Bari solo 5 nuovi arrivi

Controlli della polizia Ferroviaria a Bari. La Regione: "Chi è rientrato dalle zone indicate (dal 7/03/2020) per soggiornare nel proprio domicilio, abitazione o residenza in Puglia deve osservare, come da ordinanza, la permanenza domiciliare con isolamento"

Prosegue a fasi alterne il rientro dei pugliesi dal nord Italia, nei giorni dell'emergenza coronavirus. Sono solo cinque i passeggeri scesi nella stazione di Bari oggi con i treni Intercity notte 755 in partenza da Milano e 757 da Torino. I dati sono stati comunicati dal sindaco Antonio Decaro: "Stamattina ho verificato con la Polizia Ferroviaria quante persone sono arrivate a Bari in treno dal nord in queste ore". La Polfer ha svolto il servizio di controllo delle autocertificazioni sui 5 passeggeri che erano regolarmente autorizzati a raggiungere la propria residenza o domicilio ai sensi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri: "Ora, nel rispetto dell'ordinanza regionale - aggiunge Decaro -, dovranno dichiarare la loro presenza sul nostro territorio alla Regione Puglia, attenersi all’obbligo di restare a casa e segnalare al proprio medico o all'operatore di sanità pubblica eventuali sintomi".

Ben diversa, invece, la situazione nel complesso,  se si guarda anche all'intera Puglia: dal 12 marzo ad oggi, comunica il governatore Michele Emiliano. sono state 3000 le persone che hanno compilato il modulo di autosegnalazione on line per dichiarare di essere rientrate in Puglia da Lombardia e province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio- Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia. In totale, dal 29 febbraio ad oggi, sono 16545 i moduli on line di autosegnalazione per dichiarare di essere rientrati in Puglia. Il dato è in continuo aggiornamento. Il modulo è disponibile sul portale della Regione Puglia nella sezione dedicata al Coronavirus, al link al modulo: https://www.sanita.puglia.it/autosegnalazione-coronavirus.  I pugliesi possono segnalare questa circostanza del loro rientro in Puglia dalle suddette zone anche telefonicamente al proprio medico curante.

Chi è rientrato dalle zone indicate (dal 7/03/2020) per soggiornare nel proprio domicilio, abitazione o residenza in Puglia deve osservare, come da ordinanza della Regione Puglia, la permanenza domiciliare con isolamento, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni e il divieto di spostamenti e viaggi; rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza; in caso di comparsa di sintomi, deve avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l’operatore di sanità pubblica territorialmente competente per ogni conseguente determinazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rientri dal nord nei giorni del coronavirus: tremila pugliesi in 2 giorni. Stamane alla stazione di Bari solo 5 nuovi arrivi

BariToday è in caricamento