Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

'Guerra' al Tar su chiusura scuole in Puglia: a Bari accolto il ricorso, sezione di Lecce si schiera con la Regione

Il provvedimento, in vigore dal 30 ottobre, era stato contestato da genitori, presidi, sindacati e associazioni che chiedevano, anche alla luce dell'ultimo Dpcm, di far rientrare i ragazzi nelle aule

Il Tar della Puglia si divide sul ricorso presentato da Codacons Lecce e alcuni genitori contro l'ordinanza della Regione con cui fino al 24 novembre si disponeva lo stop alle presenza per le scuole primarie, medie e superiori, a causa dei contagi covid, disponendo la didattica online. Se infatti i giudici della sezione di Bari hanno accolto la richiesta, giudicando illegittima la disposizione regionale, di diverso parere sono stati i giudici della sezione distaccata di Lecce, che hanno invece dato ragione alla Regione.

Il provvedimento, in vigore dal 30 ottobre, era stato contestato da genitori, presidi, sindacati e associazioni che chiedevano, anche alla luce dell'ultimo Dpcm firmato pochi giorni fa dal premier Conte, in cui per la Puglia (zona arancione) era consentita la didattica in presenza anche per le elementari e le medie, di far tornare i ragazzi nelle aule.

Ad annunciare l'ok da parte della sezione barese del Tar al ricorso dei genitori e del Codacons era stata la stessa associazione su Facebook, adottando "un provvedimento lineare, logico, e giuridicamente ineccepibile. L'udienza camerale è stata fissata per il prossimo mese di dicembre. La Regione, intanto, si prepara con un'ordinanza che dovrebbe uscire già oggi per entrare in vigore da lunedì 9 novembre, 'armonizzandosi' alle norme del Dpcm.

"Il Codacons di Lecce e i genitori ricorrenti - si legge in una nota - sono assolutamente consapevoli della gravità della situazione ed è proprio con questa consapevolezza e con una adeguata valutazione degli interessi che hanno deciso di presentare il ricorso ottenendo oggi un primo importante risultato. Vogliamo che sia tutelato l’interesse degli studenti alla prosecuzione di una didattica che se persa sarà persa per sempre senza possibilità di recuperare la situazione così come vogliamo la tutela della salute dei ragazzi attraverso la rigorosa applicazione dei protocolli di sicurezza sia all’interno che all’esterno delle strutture scolastiche".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Guerra' al Tar su chiusura scuole in Puglia: a Bari accolto il ricorso, sezione di Lecce si schiera con la Regione

BariToday è in caricamento