Cronaca

In Puglia 'flop' dell'indagine sierologica sul covid. Lopalco: "Ricerca partita troppo tardi"

Sono solamente 3.300 i pugliesi che vi hanno preso parte, una quota inferiore al 50% rispetto al campione individuato dall'Istat, ben al di sotto dell'80% previsto come obiettivo minimo

Sono solamente 3.300 i pugliesi che hanno preso parte all'indagine Istat-Croce Rossa sulla circolazione del coronavirus in Italia. Si tratta di una quota inferiore al 50% rispetto al campione individuato dall'Istat, ben al di sotto dell'80% previsto come obiettivo minimo: "Purtroppo siamo in linea con i dati nazionali - spiega all'Ansa l’epidemiologo Pierluigi Lopalco, capo della Task Force covid Puglia - la partecipazione è stata bassa".

Per l'epidemiologo il 'flop' potrebbe essere dovuto al fatto che "l'indagine sia partita tardi, quando anche dal punto di vista mediatico l'attenzione sulla pandemia andava scemando". I risultati si conosceranno nelle prossime settimane: "Occorrerà attendere, ma in Puglia sicuramente avremo un risultato sotto all’1%".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Puglia 'flop' dell'indagine sierologica sul covid. Lopalco: "Ricerca partita troppo tardi"

BariToday è in caricamento