Novanta contagi in una rsa di Triggiano, il sindaco Donatelli: "Stop a distributori automatici dalle 21 e manifestazioni in aree pubbliche"

Le norme resteranno in vigore fino al prossimo 13 novembre: per i trasgressori si prevedono multe da 400 euro. Le misure, secondo Donatelli, servono "ad arginare il contagio che sta galoppando in tutta l'area metropolitana"

Dopo il focolaio con 90 positivi covid nella residenza sociosanitaria per anziani 'Hotel San Francisco', il sindaco di Triggiano, Antonio Donatelli, ha firmato un'ordinanza con validità immediata che  impone l'obbligo di chiusura dalle 21 alle 5 dei distributori automatici di bevande e alimenti confezionati, del centro per anziani, dei circoli ricreativi privati, della "Casa della Cultura Rocco Dicillo", dell'Universita' della libera eta'.

Il provvedimento vieta lo svolgimento di tutte le manifestazioni in aree pubbliche, disponendo inoltre che le assemblee condominiali si svolgano in maniera telematica e che l'accesso alle case funerarie sia consentito per i parenti e gli affini entro il secondo grado.

Le norme resteranno in vigore fino al prossimo 13 novembre: per i trasgressori si prevedono multe da 400 euro. Le misure, secondo Donatelli, servono "ad arginare il contagio che sta galoppando in tutta l'area metropolitana. Fortunatamente invece - rivela il sindaco - non ci sono positivi tra i dipendenti comunali dopo il contagio riscontrato in uno di loro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento