Cronaca San Giorgio / Strada Lamberti in Japigia

Coppia ritrovata carbonizzata a San Giorgio, si indaga per omicidio colposo

Continuano le indagini per fare chiarezza sulla morte delle due persone, un uomo e una donna, ritrovate carbonizzate in un villino alla periferia di Bari. Dopo l'identificazione delle due vittime, si attendono i risultati dell'autopsia per capire le cause del decesso

Dovrebbero essere resi noti in questi giorni i risultati dell'autopsia eseguita sul corpo di Franco Cacciaguerra, il 63enne di Altamura trovato morto carbonizzato l'8 settembre scorso in un villino alla periferia di Bari, tra Japigia e San Giorgio.  Nel frattempo gli investigatori sarebbero riusciti ad identificare anche la donna trovata insieme a Cacciaguerra: si tratterebbe di una 44enne austriaca senza fissa dimora, della cui identità si attende conferma dall'anagrafe austriaca.

Continuano intanto le indagini per fare chiarezza sulle cause del decesso. Secondo quanto si è appreso finora, dalle prime analisi effettuate dal medico legale Vito Romano e dal tossicologo Roberto Gagliano Candela non sono emersi dati rilevanti che permettano di stabilire con certezza le cause della morte, ragion per cui gli esperti si sono riservati di effettuare altri esami prima di pronunciarsi.  Gli inquirenti in queste ore stanno ascoltando parenti e conoscenti di Cacciaguerra, già noto alle forze dell'ordine per piccoli reati per truffa, per cercare di ricostruirne gli ultimi giorni di vita. Quello che gli inquirenti stanno cercando di capire è se il rogo in cui la coppia è morta sia stato il frutto di un incidente o se sia trattato di un tentativo di "cancellare le tracce" di un duplice omicidio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia ritrovata carbonizzata a San Giorgio, si indaga per omicidio colposo

BariToday è in caricamento