menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In viaggio dalla Spagna con 54 ovuli di eroina nell'intestino: corriere bloccato in aeroporto

L'uomo, un 35enne, era appena sbarcato nello scalo barese: fermato dai finanzieri, è stato poi condotto in ospedale per una Tac dove è stata riscontrata la presenza della droga

Era appena arrivato in aeroporto a Bari a bordo di un volo proveniente dalla Spagna. Nonostante i controlli sui suoi pochi effetti personali  avessero dato esito negativo, qualcosa ha comunque insospettito i finanzieri del II Gruppo Bari e i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli che avevano fermato il giovane, un 35enne di origine nigeriana residente in provincia di Trapani.

In particolare, ulteriori incongruenze sui motivi del viaggio manifestate dal giovane, hanno indotto gli investigatori ad approfondire l’attività accompagnando il giovane presso l’ospedale San Paolo di Bari, dove una TAC addominale ha confermato fondati i sospetti, facendo emergere la presenza anomala nell’intestino di decine di ovuli precedentemente ingeriti.

Dopo un ricovero di circa 24 ore, anche in relazione al grave rischio in caso di apertura di uno degli ovuli ingeriti, piantonato dai finanzieri e con l’assistenza del personale medico, ha evacuato complessivi 54 ovuli, ognuno contenente circa 11 grammi di eroina purissima per un peso di circa 600 grammi da cui sarebbero state ricavabili oltre 11.000 dosi.

Al termine dell’operazione di polizia, lo stupefacente è stato sequestrato ed il corriere, su conforme parere dell’Autorità Giudiziaria, tratto in arresto.

(Foto di repertorio)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento