Cronaca Murat / Corso Italia

Pista ciclabile, alberi e nuova passerella pedonale: c'è il progetto per riqualificare corso Italia

Il Comune candiderà la proposta all'avviso pubblico della Regione Puglia per i percorsi ciclopedonali. L'opera costerà 800mila euro e vedrà la totale messa a nuovo del tratto compreso tra piazza moro e via Quintino Sella

Corso Italia potrebbe cambiare volto con una pista ciclabile e alberi da piazza Moro fino al sottovia Quintino Sella. Il Comune di Bari ha candidato per l'avviso pubblico sui percorsi ciclopedonali in aree urbane e sub-urbane della Revione Puglia un progetto da 800mila euro che prevede la riqualificazione del marciapiede antistanti il fabbicato delle Ferrovie Appulo Lucane. L'obiettivo è quello di creare una ciclabile a doppia corsia, con il rifacimento di sottoservizi impiantistici, finiture e illuminazione. Sarà realizzato un camminamento pedonale totalmente riqualificato , inegrandosi con marciapiede e interferenze come la fermata bus (spostata dal civico 80 al civico 102) e gli accessi all'autorimessa.

Come cambierà corso Italia

La pavimentazione sarà realizzata in pietra di Trani bocciardata mentre il fondo della pista ciclabile vedrà un asfalto resinato color ocra. Il camminamento sarà dotato di stumenti per avorire l’accessibilità alle varie categorie delle persone con disabilità motoria e videolesi dotando lo spazio di scivoli realizzati con masselli di pietra, per agevolare l’attraversamento e il superamento dei dislivelli, mantenendo nel rifacimento delle pendenze lievi. Per facilitare la fruizione da parte dell’utenza degli ipovedenti, si integrerà la pavimentazione con il sistema modulare Loges Vet Evolution.

Galasso: "Cercheremo finanziamenti anche per il resto di corso Italia"

“In continuità con il progetto di riqualificazione del fabbricato Viaggiatori in corso di completamento da parte della FAL - spiega l’assessore alla Mobilità Giuseppe Galasso - abbiamo deciso di ripensare completamente lo stato dei luoghi e gli usi dello spazio pubblico di corso Italia, oggi strada connotata da situazioni di degrado, trasformandolo da un’arteria di traffico a una infrastruttura a servizio della cosiddetta “mobilità lenta”, che metterà in connessione i punti di interesse collocati nelle vicinanze (sedi universitarie, scuole pubbliche e uffici pubblici, piazze e giardini), con la stazione di piazza Aldo Moro (Trenitalia, Ferrovie del Nord Barese, FSE, FAL), la stazione Quintino Sella, le fermate del TPL e la velostazione. Il risultato finale porterà a una passeggiata alberata e illuminata, totalmente accessibile alle persone ipovedenti e con diverse abilità, che restituirà dignità e decoro a una parte della città molto frequentata e su cui si sta facendo un investimento complessivo a carico di soggetti pubblici e privati. In continuità con questo progetto, cercheremo finanziamenti per proseguire con i lavori di riqualificazione anche della restante parte di corso Italia, nel tratto che dal sottopassaggio di via Quintino Sella si inoltra nel quartiere Libertà. L’intervento su questo tratto era stato già inserito nella consultazione pubblica del programma “10 li scegli tu”, ma non è risultato tra quelli vincitori. Questo però, non ha fermato il nostro lavoro e insieme agli uffici, stiamo portando avanti una progettualità, in modo da farci trovare pronti a candidarlo a un nuovo finanziamento e creare così un unico intervento di riqualificazione della strada” conclude Galasso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pista ciclabile, alberi e nuova passerella pedonale: c'è il progetto per riqualificare corso Italia

BariToday è in caricamento