menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il corteo degli studenti

Il corteo degli studenti

In piazza contro la riforma, in migliaia al corteo per dire no alla 'Buona scuola'

A Bari anche manifestanti dalla Basilicata e dalla Calabria in occasione dello sciopero generale contro la riforma del governo Renzi. Il corteo partito alle nove da piazza Castello

Insegnanti, dirigenti scolastici, personale ATA e studenti. Nel giorno dello sciopero generale nazionale promosso dalle organizzazioni sindacali , anche a Bari il mondo della scuola scende in piazza per dire no alla riforma del governo Renzi.

Nel capoluogo pugliese - tra le sette città italiane in cui sono state organizzate manifestazioni - sono arrivati anche i manifestanti della Basilicata e della Calabria. Migliaia di persone - circa 15mila, secondo i dati forniti dagli organizzatori - per un corteo che si snoderà da piazza Federico II di Svevia per le strade del centro, fino a raggiungere piazza della Libertà, dove si terrà il comizio finale.

IL CORTEO - La manifestazione prevede lo svolgimento di un corteo che partirà alle ore 09.30, snodandosi da Piazza Castello attraverso Via S.Francesco d’Assisi, Via Latilla, Via Quintino Sella, Via A. Gimma, Corso Cavour, Corso Vittorio Emanuele e P.zza Prefettura, dove si svolgerà il comizio conclusivo. Interverrà Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti

LE RAGIONI DELLA PROTESTA - Tra le questioni al centro della contestazione, la stabilizzazione dei precari (promessa in tempi celeri, e poi di fatto rinviata) e i "super poteri" che la riforma attribuisce alla figura dei presidi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento