Corteo San Nicola, Melini: "Progetto copiato da quello del 2014"

Polemiche sulle regole per la manifestazione 2016. Il regista Nicola Valenzano: "Il mio progetto è stato preso e incollato sul regolamento di gara di quest'anno" denunciando anche disguidi col sistema di prenotazione online Mepa

Regole "restrittive" e dettagli "copiati da un progetto del 2014": è polemica sul bando per il corteo storico di San Nicola, attualmente ancora in fase di aggiudicazione (quella provvisoria sarebbe prevista nei prossimi giorni), per il quale sono rimaste in gara due aziende concorrenti. Sulla gara, però, interviene Nicola Valenzano, regista e già in passato realizzatore di diversi cortei per la festa del Patrono di Bari, il quale si rivolge direttamente all'assessore alle Culture, Silvio Maselli: "Il mio progetto per lo scorso anno - ha affermato in conferenza stampa - è stato preso, copiato e incollato sul bando. Questo mi fa onore e piacere per certi versi perché, evidentemente, quello che ho fatto negli anni precedenti, è piaciuto a qualcuno. Dall'altro lato - prosegue - mi irrita perché credo che le copie siano sempre sbiadite, togliendo ad altri registi anche la possibilità di mettere del proprio. Se nel bando si mettono troppi paletti di nuovo non c'è nulla".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dettagli delle regole per il corteo 2016, ritenute stringenti da Valenzano, sono state analizzate in conferenza stampa: "Il bando - spiega Irma Melini (ScelgoBari) rinvia al teatro Pubblico Pugliese i tre quarti del corteo e lascia a chi vince la responsabilità dell'insieme. I requisiti tecnici generici, invece, sono troppo specifici e fanno riferimento a chiunque abbia organizzato un evento all'aperto ricevendo almeno 30mila euro di compenso dalla pubblica amministrazione. L'assessore Maselli pensa di amministrare ancora l'Apulia Film Commission. Il Corteo storico subirà l'affronto di essere affidato nuovamente ai grandi filosofi che vengono sconfessati di fatto dagli storici e dai baresi doc". Valenzano, inoltre, lamenta anche problemi con la compilazione della domanda, attraverso la piattaforma informatica Mepa: "Con i miei collaboratori abbiamo fatto tutto quello che c'era da fare. Sabato 19 il Mepa non funzionava dalle 14 e il sistema ha riaperto la mattina di lunedì 21, ultimo giorno per presentare le candidature.. Abbiamo cercato di inserire i file ed eseguire tutte le procedure ma non c'è stato nulla da fare. Ho contattato l'assessore Maselli e lunedì ho mandato una mail alla ripartizione Cultura. Vorrei capire il perché non possa avere la possibilità di partecipare al bando".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

  • Incendio a Valenzano: fiamme nelle vicinanze delle palazzine, avvertite anche delle esplosioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento