rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca

Casi Covid in risalita a Bari e provincia: crescono le nuove positività, l'incidenza sale del 41,4% in una settimana

I dati del report Asl relativo alla settimana dal 26 dicembre al primo gennaio: rispetto al calo della rilevazione prenatalizia, si registra un'inversione di tendenza "diffusa su quasi tutto il territorio". Intanto il monitoraggio Iss segnala la Puglia tra le regioni a rischio alto

Tornano a salire i casi Covid nel territorio di Bari e provincia. Il report diffuso dalla Asl Bari, relativo ai sette giorni dal 26 dicembre al primo gennaio, registra infatti un'inversione di tendenza rispetto alla rilevazione della settimana di Natale. 

Come emerge dai dati Asl, l'aumento del tasso d’incidenza è del 41,4 per cento, fissato ad un livello di 242,7 casi ogni 100mila abitanti pari a 2.986 nuovi positivi al Sars-Cov 2, "con una tendenza opposta – e diffusa su quasi tutto il territorio – rispetto a quella di sette giorni fa, quando la circolazione del virus era scesa al di sotto della soglia dei 200 casi ogni 100mila abitanti (171,6)". Per quanto riguarda in particolare Bari città, si passa dai 604 casi della settimana 19-25 dicembre (con incidenza a 191,6) agli 856 dell'ultima settimana dell'anno, con il tasso di incidenza per 100mila abitanti che si attesta a 271,5.

REPORT ASL 26 DICEMBRE 1 GENNAIO

Il punto sulla campagna vaccinale

Prosegue intanto la campagna vaccinale anti Covid19, per la quale la ASL Bari anche per il mese di gennaio mette a disposizione 19 centri vaccinali tra hub di popolazione e uffici SISP.  La copertura della popolazione con tre dosi si consolida ulteriormente salendo all’80,7%, ossia 818.815 residenti dai 12 anni in poi, con il punto massimo raggiunto nel gruppo degli over 50 (87,7%). Cresce in modo continuo (33%) anche la protezione con 4 dosi, effettuata da 101.416 cittadini baresi vaccinati con tre dosi almeno quattro mesi fa. I più vaccinati si confermano gli over 80 (47,8%), seguiti dalla fascia 70-79 anni (35%) e dai 60-69enni (23%). "Vista l’aumentata circolazione del virus Sars-Cov 2 - è l'invito della Asl Bari - si raccomanda a tutta la popolazione di continuare ad aderire alla campagna vaccinale anti-Covid e, per le categorie interessate, anche a quella antinfluenzale di stagione".

IL BOLLETTINO COVID PUGLIA DI OGGI, 6 GENNAIO

Il monitoraggio settimanale Iss: Puglia a rischio alto

Intanto, come emerge dal monitoraggio settimanale di Iss e ministero della Salute sull'andamento dell'epidemia di Covid-19, la Puglia, con il Lazio e l'Umbria, è tra le tre regioni classificate a rischio alto "per molteplici allerta di resilienza", secondo la tabella degli indicatori stabiliti dall'Iss. Al 30 dicembre nessuna regione risultava a rischio alto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casi Covid in risalita a Bari e provincia: crescono le nuove positività, l'incidenza sale del 41,4% in una settimana

BariToday è in caricamento