menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Risale l'epidemia, tornano i posti letto covid anche al 'Miulli': 100 postazioni in più

L’utilizzo di queste strutture – spiega il professor Pier Luigi Lopalco – rientra nella nostra strategia di progressivo allargamento della rete di posti letto dedicati

lk dipartimento Politiche per la Salute comunica che da oggi sono a disposizione del sistema dell’emergenza Covid duecento posti letto individuati nelle strutture del “Miulli” di Acquaviva delle Fonti (Ba) e di “Casa Sollievo della Sofferenza” di San Giovanni Rotondo (Fg). I due ospedali metteranno a disposizione cento letti ciascuno.

La decisione è arrivata dopo la valutazione dell’andamento epidemiologico nella Regione Puglia e per i primi segnali di criticità elevata relativi alla diffusione del virus, con conseguente possibile sovraccarico dei servizi territoriali che potrebbe riflettersi in breve tempo sui servizi assistenziali.

i due ospedali ripristineranno i posti letto già utilizzati in primavera tra Terapia intensiva, Pneumologia e Malattie infettive. La Regione si riserva di modificare le richieste in caso di ulteriori necessità: “Questa dotazione di posti letto potenzia la rete pubblica Covid e ci consente di essere pronti ad affrontare i possibili scenari” dichiara il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. “L’utilizzo di queste strutture – spiega il professor Pier Luigi Lopalco – rientra nella nostra strategia di progressivo allargamento della rete di posti letto dedicati al Covid”. “Ringraziamo i due enti ecclesiastici – dichiara il direttore del dipartimento Politiche per la Salute, Vito Montanaro – per la disponibilità e la collaborazione, certi che il sistema sanitario pugliese è uno solo e funziona insieme al Miulli e a Casa Solliev

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento