menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
barium

barium

Covid, Bari dice addio all'attore e regista Gianni Colajemma: aveva 62 anni

Era uno dei volti più noti e amati della comicità barese. Il dolore del sindaco Decaro: "Il virus si porta via un altro pezzo della città. Grazie per tutto quello che hai fatto per la città"

Bari dice addio a Gianni Colajemma: l'attore e regista è morto oggi all'età di 62 anni. " Oggi questo maledetto virus si è portato via un altro pezzo della nostra città", scrive su Fb il sindaco Antonio Decaro, esprimendo il cordoglio dell'intera comunità.

Il ricordo di fan e colleghi sui social: "Grazie, ci mancherai"

Fondatore e direttore artistico del teatro Barium, con la sua compagnia teatrale Manifattura Tabacchi Barium, nata nel 1991, ha prodotto interpretato e diretto un vasto repertorio di commedie di grandi autori del panorama barese, tra cui Vito Maurogiovanni. Attore di cinema oltre che di teatro, è tra i volti più noti e amati della comicità barese: nel 2002, su Antennasud, è protagonista, con Pinuccio Sinisi, della sit-commedy "Tutti a casa", cui segue "E.R. Medici al capolinea", dove interpreta il personaggio del boss 'Giovanni Picciafuoco'. Legato a San Nicola, è stato anche direttore artistico di alcune edizioni del corteo storico.

Colajemma, da qualche tempo in cura per una malattia del sangue, avrebbe contratto il Covid nelle scorse settimane ed era stato ricoverato, fino a un ulteriore aggravamento delle sue condizioni.

“Bari piange la scomparsa di uno dei protagonisti del teatro popolare e vernacolare barese - ha commentato Decaro - Gianni Colajemma, con la sua trascinante comicità, ha interpretato la baresità facendo divertire adulti e bambini. È stato un operatore culturale schietto e autentico, appassionato del suo lavoro, è stato autore e promotore di un genere teatrale particolare e identitario, apprezzato non solo a Bari. Ci mancherà la sua arte, ci mancherà il suo teatro, ci mancherà anche la sua verve polemica, ci mancherà il suo dissacrante modo di rappresentare il potere, ci mancherà la sua contagiosa e travolgente risata. Il mio abbraccio va alla sua famiglia, a cui voglio assicurare che il ricordo di Gianni non lascerà mai i palcoscenici della nostra città”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento