Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Un grande albero in piazza del Ferrarese e luci sulla Muraglia: il Natale covid a Bari tra sobrietà e sicurezza

L'annuncio di Amgas e Comune di Bari: niente 'giardino d'inverno' e assembramenti. Confermate le luminarie inaugurate lo scorso anno a Bari Vecchia e le parole de “il cammino di San Nicola”

Niente 'giardino d'inverno' in piazza del Ferrarese ma luci e il grande albero di piazza del Ferrarese: è quanto propone l'Amgas, in collaborazione con il Comune di Bari, per il prossimo Natale, inevitabilmente condizionato dalle restrizioni covid.

Le parole chiave del programma saranno, dunque, "sicurezza e sobrietà", con l'utilzizo di architetture di luce "per contribuire a creare una calda atmosfera natalizia, nella consapevolezza che quest’anno le feste andranno vissute in modo diverso, responsabile e nel rispetto delle regole che l’emergenza sanitaria impone.

In piazza del Ferrarese sarà allestito un grande albero di 15 metri illuminato da 60.000 luci a led, affiancato da luminarie installate sui balconi "che accenderanno parole di speranza e diffusori di musica a tema". Per sottrarre spazio alla libera circolazione delle persone e per non creare occasioni di assembramento, quest’anno non sono previsti né il bosco natalizio né ulteriori installazioni. Confermate le luminarie inaugurate lo scorso anno a Bari Vecchia, “il cammino di San Nicola”, composto da 12 semplici parole che esprimono le emozioni e i valori autentici del Natale.

Torneranno anche le luci in corso Vittorio Emanuele, sulle palme e sui balconi di Palazzo di Città e della Prefettura, sugli alberi dei giardini intitolati a Marilena Bonomo, Baden Powell e in piazza Mercantile; "Un’ulteriore novità - spiega no gli organizzatori - riguarda il disegno di luce che definirà tutte le abitazioni e tutti gli edifici di via Venezia, la camminata della 'muraglia' che quest’anno per la prima volta sarà illuminata da un filo di led a luce calda a sottolinearne l’iconico skyline".

“Bari avrà il suo Natale, e faremo tutto il possibile per regalare soprattutto ai bambini un po’ di magia, nonostante tutto - spiega il presidente di Amgas Vanni Marzulli -. Sarà un Natale senza grandi eventi di piazza, più intimo e sobrio, ma mosso dalla volontà di onorare una ricorrenza che celebra la vita dando alla comunità un segnale di speranza. Per questo inviteremo tutti a non rinunciare ai riti e ai valori che rendono unica questa festa vivendoli però nel rispetto delle disposizioni in materia di distanziamento sociale e di quanti, durante questi mesi drammatici, hanno perso qualcuno o qualcosa di importante”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un grande albero in piazza del Ferrarese e luci sulla Muraglia: il Natale covid a Bari tra sobrietà e sicurezza

BariToday è in caricamento