Cronaca

Zona 'rossa' o 'arancione' da Natale all'Epifania? Il governo pensa a una nuova stretta anti Covid in tutta Italia

Tre le ipotesi allo studio che potrebbero essere già attivate nei prossimi giorni: si va da interventi per fermare gli assembramenti nelle vie dello shopping e nei centri delle grandi città, al coprifuoco potenziato con stretta su bar e ristoranti e limitazioni agli spostamenti

Una riunione d'urgenza di Maggioranza e Comitato Tecnico Scientifico, assieme a parte del Governo per una nuova stretta anti Covid in vista dei giorni Festivi, prefestivi e tra Natale, Capodanno e l'Epifania: un vero e proprio mini lockdown natalizio, secondo quanto riferisce Today.it che ha riportato quanto appreso dall'Ansa.

Una vera e propria zona 'rossa' o 'arancione' che interesserebbe tutta l'Italia ormai transitata in zona gialla dopo il miglioramento della curva epidemica. Tre le ipotesi allo studio che potrebbero essere già attivate nei prossimi giorni: si va da interventi per fermare gli assembramenti nelle vie dello shopping e nei centri delle grandi città attraverso maggiori controlli a chiusure anticipate degli esercizi commerciali fino alò coprifuoco potenziato con la stretta su bar e ristoranti. Non si escludono limitazioni agli spostamenti tra regioni (che si interromperanno già dal 21 per effetto del Dpcm 3 dicembre) e all'interno dei territori, probabilmente ripristinando il divieto di uscita dal proprio comune (salvo motivi di necessità).

Si prevede, per i giorni natalizi e attorno al Capodanno una deroga per uscire dai comuni al di sotto dei 5mila abitanti con un limite di raggio d'azione chilometrico (si parla di 20 o 30 chilometri) attraverso una mozione di maggioranza che verrebbe discussa e approvata mercoledì in Senato bocciando quella del centrodestra che invece punta a far saltare il blocco per tutti i comuni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona 'rossa' o 'arancione' da Natale all'Epifania? Il governo pensa a una nuova stretta anti Covid in tutta Italia

BariToday è in caricamento