Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Il decreto 'blinda' marzo: Italia (e Puglia) arancioni, lockdown a Pasqua ma con visite. Bari oltre i limiti e da rosso

Le restrizioni saranno valide complessivamente dal 15 marzo al 6 aprile, periodo in cui tutte le regioni in area gialla passeranno in arancione. Non cambia la regola del coprifuoco, imposto dalle 22 alle 5 del mattino successivo

Stop alla zona gialla, zone rosse automatiche per regioni ed eventualmente anche per i territori con 250 contagi oltre 100mila abitanti, Pasqua in lockdown ma con la possibilità di andare a far visita ad un'abitazione privata: è il succo delle nuove restrizioni contenute nel Decreto che il Governo licenzierà nelle prossime ore, con l'obiettivo di fermare la nuova ondata Covid e di agevolare le vaccinazioni. 

Secondo quanto riporta Today, le restrizioni saranno valide complessivamente dal 15 marzo al 6 aprile, periodo in cui tutte le regioni in area gialla passeranno in arancione. Non cambia la regola del coprifuoco, imposto dalle 22 alle 5 del mattino successivo. Dal 3 al 5 aprile tutta Italia sarà in zona rossa ma sarà comunque possibile spostarsi all'interno della propria regione verso una sola abitazione privata, una volta al giorno, massimo due persone. Dal 15 marzo al 2 aprile e nella giornata del 6 aprile è consentito, in ambito comunale nelle regioni nelle quali si applicano le misure stabilite per la zona arancione, lo spostamento tra le 5 e le 22 verso una sola abitazione una volta al giorno a due persone con minori di 14 anni. Lo spostamento in questi giorni non è consentito nei territori nei quali si applicano le misure stabilite per la zona rossa. A tal proposito diventa automatico il passaggio in area rossa delle regioni con incidenza settimanale superiore a 250 casi ogni 100mila abitanti. Per i singoli territori servirà sempre una decisione da parte delle regioni.

A tal proposito la provincia di Bari (assieme a quella di Taranto) è a forte rischio 'rosso' proprio per il tasso di contagi superiore alla soglia fissata dal governo, mentre il resto della Puglia dovrebbe diventare 'semplicemente' arancione. In questi giorni, dunque, restano valide tutte le ordinanze emesse a livello locale, dal Comune alla Regione, in attesa di uniformare il tutto a partire da lunedì.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il decreto 'blinda' marzo: Italia (e Puglia) arancioni, lockdown a Pasqua ma con visite. Bari oltre i limiti e da rosso

BariToday è in caricamento