rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Covid hospital in Fiera, costi lievitati del 13% dall'appalto originale: emerse 'discrepanze' tra progetto contabile e opere realizzate

E' quanto emerso dalla relazione della commissione di Collaudo del presidio, riportati durante l'audizione tenutasi questa mattina in I commissione consiliare: aggravi che ammonterebbero a 1,2 milioni di euro

Si continua ad indagare sulle presunte 'discrepanze' tra il progetto e le opere effettivamente realizzate al Covid Hospital in Fiera del Levante a Bari, che avrebbero portato a un sostanziale aumento dei costi effettivi. Nello specifico - secondo i rilievi effettuati dai componenti della commissione di Collaudo dell'ospedale Covid realizzato nella Fiera del Levante di Bari, riportati durante l'audizione tenutasi questa mattina in I commissione consiliare - il valore dell'appalto iniziale sarebbe lievitato del 13% (con un aggravio di 1,2 milioni di euro rispetto all'originale valore dell'appalto di 9,5 milioni di euro), anche per le riscontrate criticità sulle modalità di redazione degli atti contabili e dubbi sul calcolo economico delle migliorie.

L'audizione era stata richiesta per fare chiarezza sulle spese sostenute per l'allestimento dell'ospedale Covid e rientra nell'ambito della più ampia indagine amministrativa sulla gestione da parte della Protezione civile pugliese dell'emergenza dopo l'arresto dell'ex capo dell'Ente, Mario Lerario, finito in carcere lo scorso 23 dicembre con l'accusa di aver intascato due tangenti. L'appalto iniziale per l'ospedale Covid prevedeva una spesa di 9,5 milioni, poi sono state chieste cinque varianti al progetto che hanno fatto lievitare il costo a 19 milioni circa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid hospital in Fiera, costi lievitati del 13% dall'appalto originale: emerse 'discrepanze' tra progetto contabile e opere realizzate

BariToday è in caricamento