menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Puglia terapie intensive Covid occupate al 35%: percentuale in calo, ma resta sopra la soglia critica

I dati del monitoraggio Agenas: la percentuale passa dal 40% del 27 gennaio al 35%; in calo di un punto anche i ricoveri in area non critica. Ma entrambi restano oltre la media nazionale

Scende il numero dei pazienti Covid nelle terapie intensive in Puglia, ma la percentuale di occupazione dei posti letto nella nostra regione resta ancora sopra la soglia critica. Il quadro emerge dal monitoraggio quotidiano effettuato da Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) sulla base delle rilevazioni del Ministero della Salute.

I dati aggiornati al 30 Gennaio 2021 indicano per la Puglia una percentuale di occupazione dei posti letto nelle Terapie intensive Covid pari al 35%, in discesa rispetto al 'picco' del 40% raggiunto lo scorso 27 gennaio. La quota, però, resta comunque al di sopra della soglia critica del 30% fissata dal Ministero della Salute, così come risulta ancora lontana dalla media nazionale del 26%. Per quanto riguarda invece i ricoveri nell'area medica non critica (pneumologia, malattie infettive, medicina) il tasso di occupazione al 30 gennaio è pari al 40%, percentuale in questo caso pari alla soglia fissata dal Ministero. Tuttavia, anche in questo caso il dato pugliese è oltre la media nazionale, pari al 32%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento