Cronaca

La Puglia in zona a rischio 'alto' Covid: incremento dei contagi e rianimazioni occupate oltre la media nazionale

E' quanto afferma la bozza del report dell'Istituto Superiore di Sanità per il monitoraggio dei dati riguardanti il Covid. La regione è in compagnia di Veneto, Molise, Liguria e Marche

Foto Ansa

La Puglia è in zona a rischio 'alto' per il Covid: è quanto afferma la bozza del report dell'Istituto Superiore di Sanità, riportata da Adn Kronos per il monitoraggio dei dati riguardanti il Covid nel periodo 14-20 dicembre. A livello nazionale l'indice Rt di incidenza dei contagi è salito a 0,90 da 0,86 della settimana precedente con Veneto e Molise oltre l'1.

Nella fascia di rischio 'alto', assieme alle due regioni e alla Puglia ci sono anche Liguria e Marche. Dodici, invece, le regioni a rischio moderato e 4 in quello basso. La situazione in Puglia, comunque, resta complicata: secondo il nuovo rapporto della fondazione Gimbe, pubblicato oggi, nella settimana tra il 16 e 22 dicembre, rispetto a sette giorni prima, sono aumentati i casi attualmente positivi ogni 100mila abitanti, raggiungendo quota 1.323, oltre la media italiana di 1.004. L'incremento dei contagi è stato del 10,2%, decisamente inferiore rispetto alla settimana precedente ma pur sempre il doppio rispetto al valore nazionale di +5,7%.

Preoccupa anche il rapporto positivi/tamponi, al 29,9%, in miglioramento ma superiore alla media nazionale del 22,9%. Infine, per quanto riguarda le terapie intensive, l'occupazione è al 37%, sopra la soglia nazionale dall'erta del 30%. Ieri, a tal proposito, la Puglia è stata per il terzo giorno consecutivo la regione italiana con il maggior numero d'ingressi nelle rianimazioni.

(Foto Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Puglia in zona a rischio 'alto' Covid: incremento dei contagi e rianimazioni occupate oltre la media nazionale

BariToday è in caricamento