rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Cozze 'allevate' nelle acque del molo San Nicola: il sequestro dopo una segnalazione

A permettere di scoprire 'l'allevamento' abusivo il video inviato da un cittadino al sindaco Decaro, in cui venivano ripresi degli uomini che gettavano sacchi neri in mare: indagini in corso per risalire ai responsabili

Cozze allevate abusivamente nelle acque inquinate del molo San Nicola. Un 'business', a quanto pare, sempre più diffuso. Dopo la scoperta fatta nei giorni scorsi dalla Guardia costiera, infatti, un nuovo sequestro di 150 chili di mitili è stato effettuato oggi. A permettere di scoprire l'allevamento abusivo, questa volta, è stato il video inviato da un cittadino al sindaco Decaro.

Nel filmato, poi postato dal primo cittadino sulla sua pagina Facebook, si vedono alcuni soggetti gettare sacchi neri in mare, nei pressi del Barion. Un gesto sospetto che ha fatto subito scattare le verifiche di Polizia municipale e Guardia costiera, e il successivo recupero del 'carico' gettato in acqua. "Le stesse cozze - sottolinea il sindaco - sarebbero state vendute chissà dove. Le cozze ora saranno distrutte e si sta procedendo alle indagini per risalire ai responsabili. Voglio ringraziare il cittadino perché senza di lui non avremmo forse saputo niente e certamente qualcuno sarebbe rimasto intossicato. Dopo la rabbia iniziale per le immagini del video e aver richiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine, resta l’orgoglio di essere il sindaco di quei tanti cittadini che fanno il proprio dovere e che si assumono la responsabilità di denunciare e di aiutarci a prenderci cura della città e a far rispettare le regole".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cozze 'allevate' nelle acque del molo San Nicola: il sequestro dopo una segnalazione

BariToday è in caricamento