Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Natale e la crisi: la 'vox populi' sulle spese delle festività

In un periodo di piena austerity, abbiamo chiesto ai baresi di descriverci le loro spese in fatto di regali e articoli natalizi. La crisi è diffusa ma non per tutti

Natale si avvicina e, come 'effetto collaterale', si registra una grossa mole di affari fra regali, accessori e articoli natalizi. In un periodo così buio per la nostra economia, però, le spese per le feste saranno comunque elevate? Per cercare di capire le reazioni di alcuni nostri concittadini relativamente alla crisi economica e per farci descrivere alcune delle compere in tempo di austerity, abbiamo ascoltato la 'vox populi' barese in tema.

Abbiamo, cioè, chiesto a varie persone all'interno di un centro commerciale se le loro spese natalizie sarebbero state ridotte rispetto allo scorso anno e se questo sarebbe dovuto alla congiuntura economica attuale. La risposta è quasi sempre quella attesa: la crisi si fa sentire, anche se c'è la classica eccezione che conferma la regola...

"Se sento la crisi rispetto allo scorso anno? Certo - ci dice una donna alle prese con dei giocattoli -. Rispetto all'anno scorso sto riducendo di parecchio le spese per regali e accessori perchè non riesco a fare altrimenti. Quest'anno farò dei piccoli pensieri e per le varie cene e pranzi attuerò un menù meno ricco".

"Purtroppo sì, quest'anno non è come lo scorso - commenta una coppia piuttosto giovane -. Siamo costretti a pensare a regali meno costosi, anche perchè noi dobbiamo farne molti e non possiamo permetterci di eccedere con i costi. A me personalmente - ci dice l'uomo sorridendo - questo dispiace perchè la tradizione dei regali è una cosa che mi fa respirare l'atmosfera natalizia".

"Quest'anno farò regali solo ai miei nipoti -  commenta amaramente una donna anziana -. Con la mia pensione non ce la faccio a fare molti extra e quest'anno ho deciso di fare i regali soltanto a loro. Ho già parlato con i miei figli e ho detto che quest'anno non posso permettermi di dare qualcosa anche a loro".

"Devo dire - ci dice infine una donna all'apparenza benestante - che rispetto all'anno scorso non modificherò di molto le mie tendenze. La crisi c'è, è vero, ma, in questo periodo, non ho voglia di rinunciare agli sfizi e alle sorprese. Per fortuna posso permettermi di fare qualcosa relativamente 'lussuosa' e non ci rinuncerò".

 

VETRINE NATALIZIE: VOTA LA PIU' BELLA

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale e la crisi: la 'vox populi' sulle spese delle festività

BariToday è in caricamento