Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Crollo a Conversano, è il giorno del lutto cittadino

Bandiere listate a lutto e negozi chiusi per un'ora per ricordare le vittime della tragedia avvenuta ieri nel centro storico. Disposta intanto l'autopsia sui corpi di Bernardino Vitto, di sua moglie e del piccolo Gianni Angelo

Dopo lo choc e la paura, a Conversano è il giorno del dolore, e del silenzio. Nella tarda serata di ieri il sindaco Giuseppe Lovascio ha proclamato per oggi il lutto cittadino, annullando tutte le manifestazioni in programma e disponendo la chiusura dei negozi che abbasseranno le saracinesche per un'ora, dalle 17 alle 18.

Così Conversano ricorderà Bernardino Vitto, sua moglie Welmoedh e il loro piccolo di 18 mesi Gianni Angelo, le vittime del tragico crollo di due palazzine avvenuto ieri in via Zingari, nel centro storico della cittadina, a causa di una fuga di gas. Erano venuti in vacanza in Puglia per qualche giorno, Berardino e la sua famiglia, lasciando l'Olanda dove lui, pur essendo di origini conversanesi, era cresciuto e viveva. Per ieri mattina avevano programmato una gita allo zoo Safari di Fasano con alcuni parenti, ma la loro vita si è interrotta così, in un momento. I soccorritori li hanno trovati ancora in camera da letto, insieme, ancora con il pigiama addosso.

LE INDAGINI SUL CROLLO - Secondo la ricostruzione fatta dai vigili del fuoco, sembra ormai certo che il crollo sia stato causato da un'esplosione da gas. "Si pensa sia stato gpl - ha spiegato ieri all'Ansa il comandante dei vigili del fuoco di Bari, ing.Cesare Gaspari - perché è stata trovata una bombola collegata ad una cucina. La bombola era aperta, la cucina era chiusa. Ora si deve vedere se la conduttura era ancora integra, in regola, oppure no". "L'effetto del crollo - ha concluso - è avvenuto essenzialmente per esplosione. Con l'esplosione le pressioni sono così elevate che il corpo non riesce assolutamente a resistere agli effetti, presumibilmente sono morti sul colpo". La Procura di Bari ha comunque disposto l'autopsia sui corpi delle vittime, e si attende in queste ore che venga aperta un'inchiesta per accertare le cause dell'accaduto.

LA CONTA DEI DANNI - Intanto nella giornata odierna il sindaco di Conversano incontrerà le famiglie residenti nella zona interessata dal crollo, che da ieri sono state costrette ad abbandonare le proprie abitazioni in attesa che vengano effettuate le dovute verifiche sulla stabilità degli edifici. Non è escluso infatti che anche altre palazzine possano essere state danneggiate dalla violenta esplosione di ieri, ma un quadro più preciso della situazione di potrà avere soltanto nelle prossime ore.

 

Crollo a Conversano (foto tgnorba24)

Non ci sono foto disponibili.

 

VIDEO: I SOCCORSI E LE OPERAZIONI DI SCAVO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo a Conversano, è il giorno del lutto cittadino

BariToday è in caricamento