Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Completino, abitini e kit per i neonati bisognosi: la 'Culla di Eugenia' dà il benvenuto ai bimbi baresi

Ne verranno consegnate 50 tra le famiglie selezionate destinatarie dei servizi della Casa delle Bambine e dei Bambini del Comune di Bari: all'interno anche lenzuolini, un cappellino e un gioco

Un completino, un sacco nanna, lenzuoline, abitini, un cappellino e un gioco per la dentizione: è il contenuto delle 'Culle di Eugenia', ispirate ai modelli consegnati in Finlandia e nei paesi nordici alle mamme che danno alla luce un bambino. Le prime 5 'culle', completamente gratuite, sono state consegnate, questa mattina, alle neomamme di piccolo con meno di 3 mesi di età e alle donne in stato di gravidanza individuate tra le famiglie che frequentano la Casa delle Bambine e dei Bambini del Comune di Bari. Il progetto, realizzato con la collaborazione di Banca Popolare di Bari e Rotary Castello, permetterà di consegnare compelssivamente, 50 culle, destinate ad altrettante famiglie già in graduatoria, con reddito Isee inferiore a 3mila euro, destinatarie dei servizi dell'Emporio e della Boutique sociale della struttura oppure segnalate dai servizi sociali per situazioni di particolari fragilità.

Decaro: "Orgoglioso per il progetto"

“Devo ringraziare la Banca Popolare di Bari per il sostegno che ci ha fornito dal primo momento e per l’idea stessa della culla - ha dichiarato il sindaco Antonio Decaro -. Grazie all’istituto di credito abbiamo inaugurato la Casa delle Bambine e dei Bambini, un fiore all’occhiello di questa amministrazione e di questa città. Sappiamo bene che oggi avere figli fa paura e, quando una famiglia è in difficoltà, può fare ancora più paura. Con il dono di questa culla vogliamo lanciare un messaggio a tutti: la nostra è una grande comunità e, se qualcuno è in difficoltà, ci sono tante persone disposte a dare il proprio contributo, che sia economico, sociale o di vicinanza umana. Come accade dappertutto, c’è chi arriva prima al traguardo e chi dopo, la cosa più importante per una vera comunità è voltarsi sempre indietro per verificare che tutti possano raggiungere lo stesso traguardo. Perciò, mi riempie d’orgoglio veder realizzato questo progetto, nato un anno fa quando discutevamo della difficoltà per molti genitori di svolgere un ruolo così complicato, sia per questioni legate alle possibilità economiche sia per altre legate alla responsabilità educativa, anche perché non esiste una scuola che ti insegna a fare il genitore".

"Tutte le culle consegnate entro fine anno"

“Oggi cominciamo con le prime 5 culle - ha aggiunto l'assessore cittadino al Welfare, Francesca Bottalico - nei prossimi giorni ne distribuiremo altre 15 ed, entro fine anno, consegneremo le ultime 30. La culla è uno dei simboli che anima la Casa delle Bambine e dei Bambini e che completa il percorso di sostegno alla genitorialità che abbiamo costruito con la Banca Popolare di Bari, gli operatori sociali, gli enti gestori, i medici volontari e le associazioni affinché i neogenitori vengano sostenuti attraverso beni, servizi, punti di riferimento specialistici e, soprattutto, grazie all’instaurarsi di relazioni significative".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Completino, abitini e kit per i neonati bisognosi: la 'Culla di Eugenia' dà il benvenuto ai bimbi baresi

BariToday è in caricamento