Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca San Girolamo - Fesca / Lungomare Starita

Tragedia al CUS: canoa sbatte contro un pontile e si ribalta, un morto

L'incidente nel pomeriggio: vittima un 55enne di Modugno, Nicola Mangialardi. L'uomo stava rientrando nella darsena dopo un allenamento

Foto nel pezzo: Nicola

Tragico incidente nel pomeriggio, intorno alle 17.30, nelle acque del Cus, il Centro universitario sportivo sul lungomare Starita. Un uomo di 55 anni, Nicola Mangialardi, vigile urbano di Modugno, ha perso la vita, mentre un suo amico è rimasto lievemente ferito.

LA DINAMICA - Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, i due si trovavano a bordo di una canoa, e stavano rientrando nella darsena dopo un allenamento, quando l'imbarcazione ha urtato contro un Nicola mangialardi-2pontile, ribaltandosi. Mangialardi avrebbe battuto la testa, perdendo i sensi e annegando. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte del 118. L'amico che era con lui, un carabiniere di 40 anni, ha riportato solo lievi escoriazioni, ma è stato ricoverato in stato shock al Policlinico.

LA VITTIMA - Mangialardi era un canottiere appassionato e si allenava da anni, insieme al suo amico. Entrambi erano molto conosciuti nell'ambiente del Cus.

Sul posto sono intervenuti agenti della polizia e uomini della Capitaneria di porto. Gli investigatori stanno ascoltando alcuni testimoni per cercare di chiarire l'accaduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia al CUS: canoa sbatte contro un pontile e si ribalta, un morto

BariToday è in caricamento