Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Da città dei cinema a città senza cinema: Molfetta

A partire dal 1904 sono stati ben diciannove i cinema che a Molfetta hanno aperto. Diciotto si sono persi per strada. L’ultimo, l’Odeon, sta morendo sotto gli occhi di tutti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Il cinema Odeon di Molfetta chiude. Senza interventi "superiori", quanto tardivi, l'ultimo cinema cittadino, l'unico teatro al coperto, chiude il 31 dicembre prossimo. Per sempre. Per dare spazio ad un autosilo, forse. I proprietari della struttura vendono.

Allora, addio cinema, addio rappresentazioni teatrali, concerti, spettacoli al coperto. E' diventato impossibile, per il gestore del cinema, sostenere i costi per mantenere la struttura aperta. E tutte le convenzioni e gli accordi stipulati, per provare a superare la crisi, non hanno sortito gli effetti sperati.

In Puglia, oggi regione e meta preferita da tanti registi, sono tanti i film prodotti negli ultimi anni nelle splendide location della nostra regione, ma dove andare a vederli i film? In molte città chiudono i cinema.

Molfetta ne è un esempio. Da città dei cinema a città senza cinema e senza teatro comunale.

Rimbalza sempre più la notizia della chiusura del Cinema Teatro Odeon, ultimo cinema rimasto aperto in città

A partire dal 1904 sono stati ben diciannove i cinema che hanno aperto. Diciotto si sono persi per strada. L'ultimo, l'Odeon, sta morendo sotto gli occhi di tutti.

Qui di seguito un elenco di una ricerca effettuata:

1° CINEMA 1904, domanda di Federico Cascinelli per fare un politeama in piazza principe di Napoli
2° CINEMA 1907, domanda di Vito Antonio Picca di impiantare all'angolo del seminario vescovile un padiglione cinematografo

Dal 1910 al 1920
3° CINEMA Cinema Ideal
4° CINEMA Cinema Trieste di Sergio Porta a via Giovene
5° CINEMA Pro Patria via Vittorio Emanuele
6° CINEMA Cinema Umberto
7° CINEMA 1919, a marzo incendio Politeama La Fenice a Molfetta
8° CINEMA 1920, domanda di fitto dell'area dietro il mercato (piazza delle Erbe) a Porta Sergio per fare un cinematografo estivo: arena Trieste
9° CINEMA 1922 Brunetti Donato a via vittorio Emanuele sta facendo un cinematografo stella
10° CINEMA 1923 apertura cinema a via san Domenico a Palazzo de Luca
11° CINEMA 1924 Cinema Vittoria davanti al Duomo
( oggi c'è la capitaneria di porto)
12° CINEMA1931, ricostruzione Teatro la Fenice - 1931, novembre si inaugura il Teatro la fenice e il 20-1-1932, alla fenice la compagnia di Sem Benelli recita la commedia "L'arzigogolo" e poi "La cena delle beffe"

13° CINEMA 1932 giugno apre l'Arena La Fenice. E il 15-2-1933, alla Fenice primo impianto di film sonori si proiettava "Due cuori felici"
14° CINEMA 17-10-1933 il 16 inaugurazione del Cinema Orfeo 1000 posti locale riscaldato - il soffitto è di piastre craclit per effetti acustici. E' qui che si proiettò il primo film sonoro e parlato "Luana la vergine sacra" e il 20-11937, l'impresa Ciccolella proprietario dell'Orfeo ospita una commedia di Leda Gloria
15° CINEMA 1945 l'Apollo in via crocifisso 72
16 °CINEMA 1947 cinema Corso in via Respa 42
17° CINEMA 1947 cinema Odeon via Baccarini 104
18° CINEMA 1950-1954 arena Apollo via Roma 6
19° CINEMA 1955 -1960 - Arena SuperCinema - la copertura della struttura viene realizzata inizio anni '60, resterà il nome SuperCinema, in Via Margherita di Savoia

Poi cominciano le demolizioni:
1957 demolizione del cineteatro la Fenice
1959 demolito l'Orfeo e si rifà chiamandosi Cinema Fiamma poi chiude
15-3-1963, incendio al Cinema Fiamma ex Orfeo
1969 chiude il cinema al Viale
inizio anni '80 - '85 chiusura del SuperCinema
a seguire gli altri, e ...
…...il Cinema Odeon 2014?…….

Questi dati con accurata ricerca e breve descrizione di alcuni avvenimenti è opera di Massimo Memola, Corrado Pappagallo e Roberto Pansini.

Neppure le iniziative private delle ultimi, una per tutte MatriMovie (che per l'ultima volta andrà in scena a Molfetta il 16 dicembre), il progetto che consente agli sposi di proiettare il film della loro festa al cinema, è servita.

E a nulla è servito l'impegno delle compagnie teatrali locali, della Fondazione Valente, di tutte le realità del territorio che hanno puntano sull'Odeon per le loro iniziative. A pesare è stato il silenzio delle Istituzioni locali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da città dei cinema a città senza cinema: Molfetta

BariToday è in caricamento