Cronaca

La criminalità continua a colpire le campagne baresi, la denuncia di Coldiretti: "Danneggiato impianto idrico in uliveto"

L'associazione di categoria: "L’ennesimo di una lunga seria di episodi che nei mesi scorsi ha portato addirittura ad una vera e propria mattanza di ulivi produttivi selvaggiamente tagliati e sfregiati"

Ignoti hanno danneggiato i tubi di un impianto idrico a supporto di un uliveto specializzato in un'area rurale tra Bitetto, Grumo e Sannicandro. A darne notizia è Coldiretti Puglia, dopo la denuncia circostanziata del "vile atto subito da un imprenditore agricolo di Grumo Appula, l’ennesimo di una lunga seria di episodi che nei mesi scorsi ha portato addirittura ad una vera e propria mattanza di ulivi produttivi selvaggiamente tagliati e sfregiati".

"La criminalità – continua Coldiretti Puglia – opera attraverso furti di attrezzature e mezzi agricoli, racket, abigeato, estorsioni, o con il cosiddetto pizzo anche sotto forma di imposizione di manodopera o di servizi di trasporto o di guardiania alle aziende agricole, danneggiamento di impianti e delle stesse colture, aggressioni, usura, macellazioni clandestine, caporalato e truffe nei confronti dell’Unione europea".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La criminalità continua a colpire le campagne baresi, la denuncia di Coldiretti: "Danneggiato impianto idrico in uliveto"
BariToday è in caricamento