Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Primario arrestato al Giovanni XXIII, Dattoli: "Piena fiducia nella magistratura"

Il direttore generale del Policlinico commenta l'arresto del medico accusato di pedofilia: "Episodio doloroso e inqualificabile, ove venisse accertato, che scuote tutto il personale dell'azienda"

"Piena fiducia nelle valutazioni e nell'operato della magistratura inquirente".Così il direttore generale del Policlinico di Bari, Vitangelo Dattoli, in una nota commenta l'arresto del primario del reparto di Neurologia dell'ospedale Giovanni XXIII, Dante Galeone, accusato di violenza sessuale su una paziente di 16 anni. "Il doloroso ed inqualificabile episodio, ove venisse confermato e accertato dalle autorità inquirenti, - scrive Dattoli - scuote tutto il personale dell'Azienda, che condanna fermamente ogni comportamento illecito, che tradisce l'intangibile rapporto di fiducia tra medico e paziente".

Ribadendo la sospensione cautelare con effetto immediato del medico, sottolinea anche la sua "vicinanza alla famiglia della giovane paziente che avrebbe subito atti di molestia". Nel suo intervento però il dg dell'azienda ospedaliera ricorda anche "l'alta professionalità con cui ogni anno, per fornire le cure migliori ai piccoli pazienti, vengono assicurati 11mila ricoveri e oltre 400mila prestazioni ambulatoriali specialistiche".

Galeone è da 15 anni primario del reparto di Neurologia dell'ospedale pediatrico. Il reparto guidato da Galeone è diventato negli anni polo di eccellenza per le problematiche legate all'epilessia, che hanno portato a Bari pazienti anche da fuori regione. Galeone, professionista molto noto nel suo campo e stimato a livello nazionale, è anche responsabile regionale della Lice, la Lega Italiana contro l'Epilessia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primario arrestato al Giovanni XXIII, Dattoli: "Piena fiducia nella magistratura"

BariToday è in caricamento