Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Polignano a Mare

Pesca illegale di datteri sul litorale polignanese: scatta il sequestro, denunciato un sub di Monopoli

In totale sono stati distrutti e rigettati in mare 8 chili di materiale ittico. I militari della Guardia Costiera hanno seguito l'uomo con un drone

Otto chili di datteri sequestrati a un sub a Polignano a mare: intervento nella mattinata della Guardia Costiera del Nucleo ispettori pesca della Direzione marittima di Bari, che ha fermato l'uomo in località 'Punta di Pennalunga' (in prossimità di Cala Incina). I militari hanno effettuato la perlustrazione della scogliera con l'ausilio di un drone, attendendo che il sub uscisse dall'acqua, risultando poco visibile per essersi pericolosamente immerso senza alcun galleggiante di segnalazione. Quando l'uomo ha caricato i datteri in auto, hanno fermato i veicoli, sequestrando il materiale ittico e l'attrezzatura, per poi denunciare il responsabile,originario di Monopoli. I datteri sono stati subito distrutti e rigettati in mare.

"L’attività di vigilanza della Guardia Costiera lungo il litorale continua ad essere necessaria a tutela dell’ecosistema marino-costiero - spiegano dalla Guardia Costiera - dovendo constatare con rammarico quanto sia fiorente e remunerativo il mercato illegale legato alla commercializzazione del dattero di mare, alimentato da cittadini che ne commissionano la raccolta nonostante sia ben noto lo scempio di cui i pescatori di frodo si rendono responsabili distruggendo l’habitat ove il mollusco si insedia e si sviluppa".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca illegale di datteri sul litorale polignanese: scatta il sequestro, denunciato un sub di Monopoli

BariToday è in caricamento