Troppa gente in giro nonostante il lockdown, a San Girolamo arriva Decaro: "Dovete stare a casa, rischiamo di vanificare i nostri sforzi"

Il blitz del sindaco sul lungomare: "Non potete stare seduti qui sulle panchine, come se niente fosse successo. Non è ancora il 4 maggio, se continuiamo ad uscire così moriremo tutti"

"Che ci fate qui? Non potete stare così seduti sulle panchine, non si può stare sul mare, andate a casa": sul lungomare di San Girolamo, troppo 'frequentato' per una domenica mattina di lockdown, piomba il sindaco Antonio Decaro. 

"Sono venuto apposta qui - dice il primo cittadino nella diretta Fb - per dimostrare che tutti gli sforzi che abbiamo fatto in questi mesi rischiamo di vanificarli, perchè oggi è come se fosse una domenica normale, c'è il sole e il mare calmo e la gente è uscita. Ora, va bene che nelle restrizioni è previsto che si può fare attività fisica entro i 200 metri da casa, che si può uscire, si può camminare, ma vedo persone che stanno qui sul mare, tranquillamente, quando la zona dovrebbe essere anche inibita".

Già da ieri, complice anche la giornata di sole, le segnalazioni di divieti aggirati e strade troppo frequentate si erano moltiplicate anche sulla bacheca del sindaco. E così, come già fatto all'inizio del lockdown, Decaro ha pensato a un blitz per richiamare all'ordine i baresi: "Non si può stare seduti qua, fino al 4 maggio dobbiamo stare a casa. Se non stiamo a casa sicuro che non ce la facciamo, moriremo tutti, se continuiamo ad uscire così - ripete Decaro ai cittadini che incontra lungo il percorso - non è che non è successo niente. Cosa succederà dal 4? Ce lo diranno oggi pomeriggio, per ora dovete stare a casa".

"Non è per niente simpatico venire qui a dare fastidio alle persone, ma oggi già non si può uscire, poi ho visto persone tutte insieme senza mascherina, ho visto gente che si abbracciava come se non fosse successo niente. Spero che almeno dal 4 maggio le regole ci consetiranno di uscire, di mantenere la distanza di sicurezza, spero che ci obblighino a tenere la mascherina. Sarà sempre peggio, soprattutto se si danno messaggi come se si fosse superato tutto. Mi sento di ringraziare tutti quelli che continuano a rimanere a casa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

Torna su
BariToday è in caricamento