Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Aiuti alle imprese colpite dal dpcm, cassa integrazione prorogata e 'voucher spettacoli': Conte presenta il decreto Ristori

Il premier è intervenuto in diretta per spiegare come saranno ripartiti gli oltre 5 miliardi di incentivi previsti nel nuovo dl

Un pacchetto di misure da oltre 5 miliardi di euro, per fornire un aiuto alle categorie maggiormente colpite dal nuovo dpcm. È intervenuto in diretta il premier Giuseppe Conte per spiegare gli incentivi previsti dal decreto Ristori, che andrà a beneficiare principalmente "ristoranti, bar, cinema, palestre e piscine, per citarne alcuni" ha spiegato. 

Sulle misure, il premier ha fatto una rapida sintesi: oltre ai ristori che andranno alle aziende, è previsto "credito d'imposta per gli affitti commerciali per i mesi di ottobre, novembre e dicembre; l'esenzione della seconda rata dell'Imu; la sospensione dei versamenti dei contributi dei lavoratori per il mese di novembre; un'indennità specifica per i lavoratori dello spettacolo e turismo pari a 1000 euro per ciascuno; 100milioni per la filiera agricola e della ristorazione; cancelliamo la rata di novembre per i versamenti dei lavoratori agricoli".

"I contributi a fondo perduto - ha proseguito - arriveranno direttamente sul conto corrente delle categorie interessante, in automatico nei prossimi giorni, con bonifico dell'Agenzia delle entrate" perché si tratta della modalità "più celere. Confidiamo che a metà novembre chi ha già aderito" ai contributi previsti col dl rilancio "li otterrà, gli altri subito dopo".

"Se rispettiamo queste misure abbiamo buone possibilità di affrontare dicembre con una certa serenità - ha aggiunto Conte - senza un sistema sanitario sotto stress. In caso contrario ci troveremo di fronte alla necessità di un lockdown, dobbiamo scongiurarlo".

Gualtieri: "Sei settimane di cig, 2 milioni di tamponi tra novembre e dicembre"

Alcuni dettagli del decreto sono stati spiegati dal ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, che ha ricordato come con il decreto legge  sono previste altre ''6 settimane di cig'' con validità fino al 31 gennaio 2021. '"Nella legge di bilancio saranno previste le ''ulteriori risorse per arrivare alle 18 settimane complessive che avevamo annunciato''. ''Il documento prevede - ha aggiunto il ministro - le risorse per effettuare ''2 milioni di tamponi igienici rapidi tra novembre e dicembre. Il decreto legge ristori ''mobilita una massa consistente di risorse: più di 5 miliardi di euro. Per la precisione 5,4 miliardi di indebitamento e 6,2 miliardi di saldo netto da finanziare''.

Tutti i dettagli sui rimborsi previsti dal decreto nell'articolo di Today

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aiuti alle imprese colpite dal dpcm, cassa integrazione prorogata e 'voucher spettacoli': Conte presenta il decreto Ristori

BariToday è in caricamento