Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Defibrillatori nelle auto dei vigili urbani: il Comune usa i soldi delle multe

Stanziati 77mila euro per l'acquisto di 50 apparecchiature. Saranno installate anche negli impianti sportivi comunali e in luoghi pubblici come uffici, scuole e mercati

Defibrillatori a bordo delle auto di Pronto intervento dei vigili urbani, negli impianti sportivi comunali e nei luoghi pubblici più frequentati, come scuole, mercati e uffici. E' l'iniziativa promossa da Polizia Municipale e assessorato allo Sport, che nei giorni scorsi ha ottenuto il via libera della giunta comunale. Per il progetto sono stati stanziati 77mila euro, parte dei proventi delle contravvenzioni stradali che per legge devono essere reimpiegati in azioni per la sicurezza, e che verranno utilizzati per acquistare 50 apparecchiature.

La scelta di impiegare fondi per l'acquisto di defibrillatori nasce dall'importanza che queste apparecchiature possono avere nel rendere più efficaci le operazioni di primo soccorso. In caso di arresto cardiaco, infatti, agire in pochi minuti con un defibrillatore può voler dire salvare una vita umana. La somma stanziata dal Comune servirà anche a coprire le spese per i corsi di formazione per circa 100 persone, fra vigili urbani, dipendenti comunali, gestori ed altri operatori sportivi presso gli impianti comunali, i quali saranno addestrati all’uso dei defibrillatori automatici frequentando un corso a cura dei centri autorizzati e specializzati in materia.

"Sport e salute sono elementi fondamentali nella vita di una comunità – spiega l’assessore Sannicandro - avere la possibilità di salvare delle vite umane dà il senso dell’importanza di questa iniziativa. Si tratta di apparecchiature che entrano nel patrimonio del Comune di Bari
e, contestualmente, si avvia una massiccia campagna di formazione e informazione sul primo soccorso.
Vi sono sperimentazioni analoghe in altre città italiane che hanno dimostrato l’assoluta utilità del progetto. Abbiamo già impegnato le somme per l’acquisto dei 50 defibrillatori che saranno acquistati a gennaio. I corsi saranno invece svolti tra febbraio e marzo e saranno rivolti a vigili urbani, dipendenti comunali e operatori presso gli impianti sportivi cittadini".

Il Comandante Stefano Donati spiega che questo progetto giunge a coronamento della preparazione degli agenti per ottenere la patente di servizio (documento necessario per guidare auto di servizio della PM): “Nell’ambito del corso – precisa Donati - c’è una parte dedicata al primo soccorso su strada delle persone ferite o colte da malore improvviso. Tra febbraio e marzo gli agenti della Polizia Municipale svolgeranno un corso specifico per l’utilizzo dei defibrillatori. Queste strumentazioni saranno acquistate con i proventi delle multe stradali ed entreranno a far parte patrimonio del Comune”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Defibrillatori nelle auto dei vigili urbani: il Comune usa i soldi delle multe

BariToday è in caricamento