Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Murat / Piazza Umberto I

"Cancelli per i giardini di piazza Umberto", la proposta del centrodestra

L'opposizione propone un bando di idee per riqualificare la piazza cittadina e lancia la sua proposta 'anti-degrado': una cancellata lungo il perimetro dei giardini

Piazza Umberto è uno scempio”: a dichiararlo, in una conferenza stampa convocata in mattinata, è il senatore Luigi D'Ambrosio Lettieri, che di ritorno da un incontro con il prefetto Mario Tafaro ha voluto presentare le proposte del centrodestra per la riqualificazione della piazza ottocentesca, il cui valore storico è stato riconosciuto dal ministero dei Beni Culturali e dalla Carta di Firenze del 1981.

Quello che il senatore e tutto il centrodestra rimpiangono è l'immagine della piazza durante l'amministrazione di Simeone Di Cagno Abbrescia, presente anche lui alla conferenza stampa. Sono Lettieri e Ninni Cea a parlare infatti di un luogo dove dieci anni fa “gli studenti universitari si sdraiavano sulle aiuole per riposare, i vecchietti giocavano a carte e le mamme portavano i bambini a giocare”.

Il confronto con questo idilliaco passato ed un presente fatto di “degrado, sporcizia, spaccio, e malfrequentazioni” è quello, stando alle parole del centrodestra, che li ha spinti ad un incontro con il prefetto e ad impegnarsi con proposte che ne riqualifichino l'immagine. Sotto attacco il sindaco Emiliano che, nelle parole del senatore, oltre a lasciare nel degrado le aree verdi di Bari, se n'è lavato le mani andando ad incolpare i richiedenti asilo del CARA.

Gli interventi necessari  per la riqualifica della piazza sarebbero quindi una maggiore illuminazione che faccia da deterrente alle attività illecite, un presidio permanente dei vigili urbani, l'intervento delle forze dell'ordine  per il quale il prefetto Tafaro si sarebbe già impegnato a intervenire, un bando di idee in collaborazione con il Politecnico per la riqualificazione della piazza e la  realizzazione di un cancello lungo tutto il perimetro dei giardini.

Proprio contro questa idea del cancello ha preso subito la parola Gianni Picella del comitato in difesa del verde dei giardini storici di Bari che ha ribadito come proprio “in quanto piazza di valore storico, Piazza Umberto va conservata così com'è nella struttura e non può essere modificata com'è stato fatto in piazza Battisti”. La questione sicurezza è un elemento secondario anche per la vicepresidente dell'associazione Borgo Murattiano, Tea Carli, che sostiene le iniziative promosse dal Comitato Piazza Umberto mirate a porre l'attenzione sul degrado della zona. Per la vicepresidente i problemi più importanti da risolvere sono la qualità dell'ambiente e l'implementazione di servizi, specialmente i bagni pubblici, totalmente insufficienti a garantire un servizio a chi arriva in città ed è costretto a rivolgersi  a bar e negozi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cancelli per i giardini di piazza Umberto", la proposta del centrodestra

BariToday è in caricamento