Cronaca

Emergenza Coronavirus, pioggia di denunce per comportamenti scorretti: "Decine di decreti trasmessi dalla Procura"

I dati della Prefettura di Bari parlano di 1900 denunce su 31mila persone controllate. Tra i reati contestati c'è il divieto di assembramento ma anche le false attestazioni durante i controlli

Più di 1900 persone denunciate su un totale di 31.441 controllati negli ultimi dieci giorni: i dati della Prefettura di Bari mostrano come si perpetuino sul territorio i comportamenti pericolosi dei residente, che potrebbero far avanzare il contagio di Covid-19. Dati a cui si aggiungono quelli della Procura: sono decine di decreti penali di condanna che la Procura di Bari sta trasmettendo all'ufficio gip per violazione dell'art.650, che rigurda in particolare i divieti di assembramento. Non solo, le denunce sono partite anche per la violazione degli articoli 495 e 496 del codice penale, cioè i reati di false attestazioni o dichiarazioni a pubblico ufficiale e false dichiarazioni sulla identità.

"Le denunce sono tante - spiega il procuratore di Bari, Giuseppe Volpe - e stiamo facendo decine di richieste di decreto penale da mandare ai gip subito, con priorità assoluta. Chiederemo una condanna a una pena pecuniaria e poi bisognerà aspettare le eventuali opposizioni e in quel caso si faranno i giudizi di opposizione quando sarà possibile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Coronavirus, pioggia di denunce per comportamenti scorretti: "Decine di decreti trasmessi dalla Procura"

BariToday è in caricamento