menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il marciapiede bloccato

Il marciapiede bloccato

Non c'è pace per il marciapiede in via Hahnemann: da due anni inaccessibile ai disabili (per i lavori)

Come denunciato da BariToday nel 2018, i lavori del vicino ospedale Giovanni XXIII hanno imposto un restringimento del camminamento pedonale. I residenti: "Bisogna intervenire, ormai la strada è trafficata"

Non sono bastati due anni per restituire ai passanti in via Hahnemann, a Bari, la possibilità di circolare normalmente sul marciapiede. Dopo la denuncia del 2018 di BariToday, i residenti della strada di Mungivacca, riuniti nel Comitato Contrada Barone, confermano che il restringimento da un lato del camminamento pedonale è ancora presente. I blocchi di cemento del vicino cantiere dell'ospedale Giovanni XXIII - "per realizzare l'ingresso posteriore del nosocomio, mai portato a termine" assicurano - hanno infatti dimezzato l'area percorribile, costringendo pedoni e disabili a percorrere un lungo tratto in strada.

"Chiediamo all'amministrazione comunale di intervenire - spiega Nazzareno Chimienti, presidente del Comitato - perché quella è ormai una strada trafficatissima". E sa di beffa il recente intervento di ripristino del marciapiede di via Hahnemann, di cui nessuno può però usufruire. Un problema che si aggrava in estate: "Con l'aumentare delle temperature - aggiungono i residenti - quel marciapiede diventa un ricettacolo di insetti, topi e altro, essendoci alle spalle un campo di erbacce. Tutto ciò non permette la regolare attesa del bus che passa su via Hahnemann".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento