Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Molfetta

In 10 anni 302 auto incendiate in città, il sindaco denuncia in Procura: "Ci costituiremo parte civile"

La decisione di Tommaso Minervini, primo cittadino di Molfetta. L'ultimo episodio è avvenuto il 5 ottobre

In 10 anni sono state 302. L'ultima solo due giorni fa: un'Alfa Romeo Giulietta di un privato cittadino trovata avvolta dalle fiamme. Il problema delle auto incendiate a Molfetta, nel Barese, si fa sempre più serio. Tanto che il primo cittadino, Tommaso Minervini, ha deciso di portare il caso all'attenzione della giustizia: in mattinata ha presentato denuncia al procuratore della Repubblica di Trani, Renato Nitti, attraverso il legale Tommaso Poli ("che non ha voluto compenso" assicurano dall'amministrazione). 

Gli episodi in città

Una denuncia ancora contro ignoti, visto che degli incendi non si sono mai trovati i responsabili. Un primo passo anche in vista della costituzione del Comune come parte civile in un'eventuale processo che dovesse scaturire dopo le indagini. Un fenomeno non di poco conto, visti i numeri: 31 le auto incendiate nel 2010, 36 nel 2011, 44 nel 2012, 29 nel 2013, 39 nel 2014, 30 nel 2015, 15 nel 2016, 40 nel 2017, 9 nel 2018, 34 nel 2019, 24 nel 2020, ma il numero è naturalmente aggiornato alla data dell'ultimo episodio, il 5 ottobre.

"Si tratta di una questione annosa che si trascina da oltre un decennio e che, ad oggi, non ha trovato soluzione. Confido nel lavoro della Procura e delle Forze dell’ordine - commenta Minervini - perché si giunga all’individuazione dei soggetti ed a stroncare dopo tanti anni questa piaga che ingenera un clima di allarme e di insicurezza nella collettività". La speranza, ora, è che gli inquirenti possano trovare i responsabile e magari far emergere eventuali cause correlate tra i singoli episodi.

minervini-5-3

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In 10 anni 302 auto incendiate in città, il sindaco denuncia in Procura: "Ci costituiremo parte civile"

BariToday è in caricamento