Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Disastro Norman Atlantic, vittime forse attaccate dagli squali. Il numero degli indagati sale a sette

Il sospetto degli inquirenti baresi dettato dalla presenza di particolari ferite su alcuni corpi. Intanto agli indagati si aggiunge il nome di un altro rappresentante legale della Anek, società noleggiatrice del traghetto

Attaccate dagli squali mentre si trovavano in acqua. E' l'inquietante ipotesi che emerge sulle vittime del naufragio del traghetto Norman Atlantic. A farlo pensare sarebbero alcune ferite rilevate in particolare su uno dei corpi recuperati e da oggi sottoposti ad autopsia. Agli accertamenti medico legali prenderà parte anche un biologo marino.

Intanto, nell'inchiesta aperta dalla magistratura barese gli indagati salgono a sette. Il settimo indagato è il secondo rappresentante legale della Anek, la società noleggiatrice del traghetto Norman Atlantic. I due sono accusati di cooperazione colposa di naufragio, omicidio plurimo e lesioni assieme agli altri cinque indagati: un dipendente della 'Anek', l'armatore Carlo Visentini, il comandante Argilio Giacomazzi e due ufficiali di bordo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disastro Norman Atlantic, vittime forse attaccate dagli squali. Il numero degli indagati sale a sette

BariToday è in caricamento