Lastre di eternit e carcasse di automobili, sequestrata discarica abusiva a Casamassima

Sigilli della Guardia di Finanza ad un'area di circa 11mila metri quadri. Denunciati i titolari del terreno, sul quale erano abbandondati in grandi quantità rifiuti speciali pericolosi

Lastre di eternit, lamiere, plastica, elettrodomestici in disuso e carcasse di automobili: una vera e propria discarica a cielo aperto è stata scoperta e sequestrata dalla Guardia di Finanza nelle campagne di Casamassima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'area, dell'estensione di circa 11mila metri quadrati, è risultata di proprietà di due persone che sono state denunciate all'autorità giudiziaria per violazioni inerenti la normativa sull'ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 100: coinvolte 5 auto e un furgone, otto feriti. Aggredito soccorritore del 118

  • L'alga tossica 'invade' il litorale di Bari e dintorni: valori alti in città e in alcune località della provincia

  • In Puglia 20 nuovi casi di Covid, 4 nel Barese. Il dg dell'Asl: "Due nuclei familiari contagiati"

  • "Il Covid colpisce anche d'estate. Sbagliato salutare con baci e abbracci": l'infettivologa invita a non abbassare la guardia

  • Dieci nuovi casi di covid in Puglia e nessun decesso. Un positivo in più nel Barese

  • Temporali in arrivo nel Barese: la Protezione civile lancia l'allerta meteo gialla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento