Cronaca

Materiale di risulta edile e rifiuti tra gli ulivi secolari, sequestrata discarica abusiva a Terlizzi

L'operazione è stata portata avanti dai finanzieri della Tenenza di Molfetta, al termine di un complesso lavoro d'indagine. Denunciato il proprietario del fondo per reati ambientali

L'area del sequestro

Un fondo agricolo di circa 60mila metri quadri, che 'custodiva' ulivi secolari, trasformato in un'arida e spettrale zona abbandonata. A scoprirla a Terlizzi i finanzieri della Tenenza di Molfetta, dopo settimane di indagini in collaborazione con Sezione aerea della Guardia di finanza di Bari. Poi il controllo sul campo, eseguito insieme al personale N.I.P.A.A.F. del Gruppo Carabinieri forestale di Bari e del Dipartimento ARPA Puglia di Bari, ha portato al sequestro di una discarica abusiva di materiale di risulta edile, abbandonato in mezzo al verde.

foto1-9-35

Un pericolo anche per l'ambiente, visto che in zona erano stati scaricati anche materiale cementizio, plastica, ferro e residui di guaina bituminosa; già pronti per essere interrati - come già era accaduto in passato - e ricoperti dal terriccio e dalla roccia. Le indagini hanno così portato a una denuncia per violazioni di carattere ambientale, paesaggistico ed edilizio nei confronti del proprietario del fondo.

foto5-4

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Materiale di risulta edile e rifiuti tra gli ulivi secolari, sequestrata discarica abusiva a Terlizzi

BariToday è in caricamento