menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tra San Paolo e Fesca una discarica a cielo aperto, "ma l'Amiu non interviene"

La denuncia del consigliere M5S del Municipio 3, Davide De Lucia: "Tv, frigoriferi, sedie rotte, residui di materiale edile, mobili e tanto altro, dopo due mesi dalla mia segnalazione sono ancora lì"

Sono lì da mesi, rifiuti di ogni genere abbandonati su strada rurale del Torrente, l’unica via che collega i quartieri Fesca e San Paolo, ma nonostante le segnalazioni l'Amiu non ha provveduto ancora a rimuoverli. E' la denuncia di Davide De Lucia, consigliere M5S del Municipio 3.

"Tv, frigoriferi, sedie rotte, residui di materiale edile, mobili e tanto altro ancora - scrive De Lucia in una nota -  dopo due mesi dalla mia segnalazione sono ancora li". "Avevo già segnalato a fine luglio, con una nota di protocollo e successive due richieste a verbale in 1° commissione, la presenza di rifiuti speciali di grosse dimensioni, ma ad oggi, 2 Ottobre, la situazione non è cambiata", aggiunge il consigliere pentastellato. "Il Municipio ha accolto la mia segnalazione ed è stato abbastanza celere nel trasmettere la problematica all’AMIU, soltanto che quest’ultima non è mai intervenuta. Lo dimostra il fatto di aver riconosciuto, ancora li, lo stesso frigorifero di due mesi fa, ad oggi soltanto un po’ più arrugginito. L’AMIU non deve intervenire soltanto nei quartieri più blasonati come mostra il Sindaco Decaro dalla propria pagina facebook. Bari – conclude il consigliere cinquestelle. – non deve avere cittadini di "serie B” quando c'è da occuparsi di igiene pubblica e decoro urbano. Quindi, sollecito nuovamente un intervento della municipalizzata per il ripristino della regolarità su quella strada molto frequentata".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento