Cronaca Stanic / Via Ascianghi

Rifiuti, pneumatici e carcasse di elettrodomestici: via Ascianghi e la discarica senza fine

A segnalare la situazione in cui versa la strada che collega il Villaggio del Lavoratore con il San Paolo è Sos Città: ma non si tratta della prima volta che il caso viene denunciato, e già in passato Amiu era intervenuta per ripulire

Una vera e propria discarica a cielo aperto lungo una strada di collegamento tra due quartieri: materiali di risulta, scarti edili e materiale elettrico, carcasse di elettrodomestici e pneumatici. Una vera e propria discarica a cielo aperto in via Ascianghi, tra il Villaggio del Lavoratore e il San Paolo. Una situazione purtroppo già nota e più volte in passato segnalata: l'ultima denuncia, in ordine di tempo, arriva dall'associazione politica Sos Città.

"Ci troviamo a ridosso di un cavalcavia, adiacenti alla ferrovia, su di un terreno probabilmente pubblico, ma quel che è certo è che non si può far finta di niente. C'è bisogno di un intervento e soprattutto di soluzioni. In particolare, almeno nei punti sensibili come questi, le fototrappole possono effettivamente essere un modo appropriato per individuare i colpevoli e preservare la nostra terra da danni incalcolabili. Da questo punto di vista, non esistono giustificazioni all’assenza della amministrazione, considerando che siamo comunque nella nostra città, seppur in periferia. Chiediamo dunque al sindaco Antonio Decaro e all'assessore all'ambiente Pietro Petruzzelli un rapido intervento di bonifica dell'area in questione", affermano Danilo Cancellaro e Dino Tartarino, Presidente e vice di Sos Città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, pneumatici e carcasse di elettrodomestici: via Ascianghi e la discarica senza fine

BariToday è in caricamento