Cronaca

Rifiuti speciali abbandonati in campagna, scoperte due discariche abusive: cittadino sorpreso a interrare scarti edili con la pala meccanica

Controlli e denunce dei carabinieri forestali ad Altamura. Una terza area è stata sequestrata a Sannicandro, in un capannone industriale in disuso dove sono stati rinvenuti anche pneumatici, fogli di catrame e amianto

Campagne usate come discariche, dove i rifiuti vengono accumulati e talvolta anche interrati. Uno scempio che purtroppo non conosce fine, come testimoniano le recenti operazioni condotte nel Barese dai carabinieri forestali 

In particolare, i militari della Stazione di Murgia Alta - Altamura la hanno accertato la realizzazione di due discariche abusive nelle campagne del relativo Comune. In contrada Bersaglio i militari hanno sanzionato un cittadino intento ad occultare in un terreno agricolo, con l’ausilio di una pala meccanica, rifiuti speciali non pericolosi costituiti da materiali derivanti da demolizioni edili. Analogamente, in località Lo Stabilimento, nei pressi di una stradina che conduce in terreni coltivati, hanno accertato l’avvenuto abbandono al suolo di un ingente quantitativo di rifiuti speciali non pericolosi costituiti da materiale plastico, arredi e rifiuti urbani. Grazie alla presenza di alcuni documenti tra i rifiuti, i militari sono risaliti agli autori materiali dell’illecito, potendo così elevare una sanzione amministrativa a loro carico.

Complessivamente, a maggio scorso, per violazioni relative ad abbandono o deposito di rifiuti speciali di natura non pericolosa, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Murgia Alta hanno elevato quattro sanzioni amministrative per un totale di circa 1800 euro.

Nello stesso mese i Carabinieri Forestali della Stazione di Cassano delle Murge, nelle campagne di Sannicandro di Bari, hanno sottoposto a sequestro un’area di circa 23.000 m2 al cui interno insiste un capannone industriale in stato di abbandono: nell’area in questione erano presenti diversi cumuli di rifiuti speciali pericolosi e non costituiti da onduline di cemento-amianto, fogli di catrame da coibentazione, pneumatici, materiali edili derivanti da demolizioni e scarti vegetali. Il proprietario dell’area è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti speciali abbandonati in campagna, scoperte due discariche abusive: cittadino sorpreso a interrare scarti edili con la pala meccanica

BariToday è in caricamento