Mungivacca, terreno incolto trasformato in discarica: lo scempio a ridosso della statale 100

Un nuovo intervento dei Rangers riporta l'attenzione su una zona già interessata in passato dall'abbandono dei rifiuti: nell'area vecchi elettrodomestici, scarti edili e anche parti meccaniche

Dalle guaine di cavi elettrici ai frigoriferi, passando da parti meccaniche a scarti di lavorazioni elettriche, agli immancabili scarti edili: un pericoloso mix di rifiuti speciali resi potenzialemente ancora più pericoloso dal rischio di un incendio, che avvelenerebbe terreno e aria (rischio più che concreto, visto quello che accade quotidianamente in varie zone della città). A segnalare la discarica abusiva a ridosso della statale 100, nella zona di Mungivacca, sono i Rangers d’Italia del Nucleo di Bari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un'area, purtroppo, già tristemente noto agli operatori per i diversi roghi occorsi sullo stesso, "dove in maniera reiterata - sottolineano i Rangers - vengono smaltiti rifiuti in spregio della normativa vigente (D.Lgs. 152/2006), che provoca di fatto un danno all’ambiente perpetrato da persone senza scrupoli". La segnalazione è stata, come sempre, trasmessa agli Organi competenti per le opportune indagini e i successivi adempimenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Coronavirus, in Puglia obbligo di quarantena per chi rientra da Malta, Grecia e Spagna

  • Coronavirus, salgono i nuovi contagi in Puglia: oggi sono 26, undici in provincia di Bari

  • Sei turisti del Lussemburgo in vacanza a Monopoli positivi al covid: il test prima di partire per la Puglia

  • Venti nuovi casi di covid in Puglia, nove nel Barese: "Cittadini rientrati da Grecia, Malta e Lombardia"

  • Lotta al coronavirus, in Puglia torna obbligo mascherine in luoghi aperti affollati e discoteche

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento