Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Mungivacca

Mungivacca, terreno incolto trasformato in discarica: lo scempio a ridosso della statale 100

Un nuovo intervento dei Rangers riporta l'attenzione su una zona già interessata in passato dall'abbandono dei rifiuti: nell'area vecchi elettrodomestici, scarti edili e anche parti meccaniche

Dalle guaine di cavi elettrici ai frigoriferi, passando da parti meccaniche a scarti di lavorazioni elettriche, agli immancabili scarti edili: un pericoloso mix di rifiuti speciali resi potenzialemente ancora più pericoloso dal rischio di un incendio, che avvelenerebbe terreno e aria (rischio più che concreto, visto quello che accade quotidianamente in varie zone della città). A segnalare la discarica abusiva a ridosso della statale 100, nella zona di Mungivacca, sono i Rangers d’Italia del Nucleo di Bari. 

Un'area, purtroppo, già tristemente noto agli operatori per i diversi roghi occorsi sullo stesso, "dove in maniera reiterata - sottolineano i Rangers - vengono smaltiti rifiuti in spregio della normativa vigente (D.Lgs. 152/2006), che provoca di fatto un danno all’ambiente perpetrato da persone senza scrupoli". La segnalazione è stata, come sempre, trasmessa agli Organi competenti per le opportune indagini e i successivi adempimenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mungivacca, terreno incolto trasformato in discarica: lo scempio a ridosso della statale 100

BariToday è in caricamento