rotate-mobile
Cronaca Japigia / Spiaggia Pane e Pomodoro

Liquami sversati in mare per il maltempo, divieto di balneazione a Pane e Pomodoro

Le forti piogge di ieri sera hanno fatto aprire le paratie della condotta Matteotti, come puntualmente avviene in seguito agli acquazzoni

Ci risiamo: è di nuovo divieto di balneazione a Pane e Pomodoro a causa dello sversamento della fanghiglia dalla condotta Matteotti. Le forti piogge di ieri sera hanno rotto le paratie della tubatura che circonda la 'spiaggia dei baresi', scaricando in mare i liquami accumulati all'interno, da qui la decisione di impedire a turisti e residenti di entrare in acqua. L'ultima volta era accaduto a fine maggio, sempre per il maltempo.

Petruzzelli: "Attendiamo l'ok dell'Arpa per riaprire"

"Vista la situazione - spiega l'assessore all'Ambiente Pietro Petruzzelli -, crediamo che almeno per tutta la giornata le transenne con il divieto di balneazione rimarranno in spiaggia. Dobbiamo attendere l'ok dall'Arpa Puglia prima di poter permettere l'accesso in acqua ai tanti bagnanti che ogni giorno affollano il lido ". Il progetto per l'allungamento della condotta era stato presentato a maggio scorso e i primi interventi erano stati promessi entro la fine dell'estate. Ad oggi però cittadini e turisti sono ancora costretti a rinunciare al bagno ogni volta che un acquazzone colpisce la città, vedendo anche lo specchio d'acqua davanti al lungomare inquinato dai liquami fuoriusciti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liquami sversati in mare per il maltempo, divieto di balneazione a Pane e Pomodoro

BariToday è in caricamento