Domatore ucciso dalle tigri, la titolare del circo: "Non è stato sbranato, ferita accidentale"

Marina Monti, titolare del Circo Orfei, ha rilasciato la sua versione sulla morte di Ettore Weber in un'intervista all'agenzia Agi

Non sarebbe stato sbranato dalle tigri, Ettore Weber, ma colpito ferito accidentalmente da una zampata alla giugulare che ne ha provocato il decesso. È quanto raccontato all'agenzia Agi da Maria Monti, titolare del Circo Orfei in cui il 4 luglio è morto il domatore, mentre si trovava nella gabbia delle tigri per un'esercitazione mentre il circo stazionava a Triggiano.

Secondo la ricostruzione fatta e in base all’esito dell’autopsia effettuata sul corpo di Weber, “il domatore è morto nel giro di tre secondi, a causa di una zampata che lo ha colpito fatalmente al collo, recidendogli la vena giugulare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le tigri erano solite 'salutare' con la zampa il domatore al passaggio. Zampata che, vista l'altezza di Weber - secondo la ricostruzione della donna - sarebbe finita invece sulla giugulare, ferendolo a morte. Se io domatore fosse stato venti centimetri più alto, “avrebbe riportato solo un taglio sul braccio – ricorda Marina Monti -. Durante lo spettacolo, al passaggio del domatore, le tigri erano solite dargli la zampa, perché sono state addestrate a fare questo, fa parte dello show. La morte di Weber è stata una fatalità". Una versione confermata anche dai referti del medico, conclude la donna, poiché "non aveva né morsi né altri tagli sul corpo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Al ristorante e in auto, stop al distanziamento per congiunti e 'frequentatori abituali': la Regione allenta le restrizioni

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Due monopattini del servizio sharing rubati e recuperati dalla polizia: uno rintracciato in tempo reale grazie al segnale gps

Torna su
BariToday è in caricamento