menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attrezzature mediche in dono al 'Giovanni Paolo II': gesto solidale per ricordare il cugino morto di Covid

L'iniziativa della famiglia Luongo in onore di Carmine, scomparso a Como: con i soldi raccolti sono stati acquistati una sedia a rotelle, un saturimetro e un misuratore di pressione arteriosa

Attrezzature sanitarie per l'oncologia medica dell'Istituto tumori 'Giovanni Paolo II' di Bari: un gesto solidale voluto dalla famiglia Luongo, che all'ospedale barese ha voluto donare una sedia a rotelle, un saturimetro e un misuratore di pressione arteriosa. Strumenti di uso comune per la pratica medica che, da oggi, amplieranno la dotazione dell’ambulatorio di oncologia medica, in ricordo del cugino Carmine, morto per Covid-19 a Como, dove viveva con la famiglia. I suoi cugini pugliesi, per le note restrizioni imposte dalla pandemia, non hanno potuto partecipare al funerale ma hanno deciso di raccogliere e poi devolvere una piccola somma per l’acquisto di queste apparecchiature. Per volontà dello stesso Carmine, la donazione è stata destinata all’Istituto Tumori ‘Giovanni Paolo II’ di Bari, dove è in cura una delle cugine del defunto.

"I più sentiti ringraziamenti per questi doni – spiega il direttore generale dell’Istituto, Antonio Delvino – che esprimono i profondi sentimenti di vicinanza, cura e attenzione che legano i nostri pazienti, e le loro famiglie, a chi ogni giorno lavora nel nostro Istituto. Da oggi, questi strumenti saranno a disposizione di altri pazienti, carichi della solidarietà di chi è in cura e della riconoscenza di chi assiste".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento