Donna morta a Bari, il 118: in due dei tre interventi rifiutato il trasporto in ospedale

Il caso della 48enne morta al Policlinico: secondo quanto ricostruito dal direttore del servizio di emergenza, l'ambulanza sarebbe intervenuta nella sua abitazione per tre volte, ma per due volte un familiare avrebbe sottoscritto il rifiuto

L'ambulanza sarebbe intervenuta per tre volte a casa di Giulia Mininni, la 48enne barese morta sabato scorso al Policlinico, ma in due dei tre casi un familiare della donna avrebbe sottoscritto il rifiuto al trasporto in ospedale. E' quanto ricostruisce in merito alla vicenda il direttore del 118, Gaetano Dipietro. A riportare la notizia è l'Ansa: dalle schede di ambulanza, si evince che per tre volte era stato chiamato il sistema emergenza sanitaria e tutte le volte l'ambulanza era intervenuta al domicilio della paziente. 
    
Dopo il primo intervento del 118, alcuni giorni prima del decesso, sarebbe stato rifiutato il trasporto in ospedale con rinvio al medico di base. Il secondo intervento risale a sabato scorso. Anche in quella occasione risulta un rifiuto al trasporto in ospedale sottoscritto da un familiare. La donna, secondo quanto riferito dai familiari, accusava mal di gola e dolori all'interno della bocca a causa dei quali, sempre stando al racconto dei parenti, la signora non si alimentava da qualche giorno per difficoltà a deglutire.

La terza chiamata al 118 arriva un'ora dopo il secondo intervento, ma a quel punto, all'arrivo dei soccorritori la donna sarebbe stata già in arresto cardiaco. Le manovra rianimatorie, riferisce il 118 , sarebbero iniziate sul posto, poi in ambulanza nel tragitto verso il pronto soccorso del Policlinico dove sono continuate fino alla dichiarazione del decesso. Dalle schede di intervento risulta, inoltre, che in uno dei tre soccorsi la donna sarebbe stata sottoposta ad elettrocardiogramma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I familiari della donna hanno sporto denuncia ai carabinieri e sulla vicenda la Procura di Bari ha disposto accertamenti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento