Cronaca

Doppia carta tachigrafica per guidare il tir fino a 17 ore al giorno: multa da 14mila euro per un autista a Bari

Il conducente, alla guida di un autoarticolato con targa turca, è stato fermato per un controllo dagli agenti della Polizia Locale: nelle verifiche avrebbe esibito due diversi documenti per la registrazione del percorso stradale compiuto, con i quali avrebbe eluso i limiti previsti dalla legge per le ore al volante

Il conducente del camion avrebbe alternato l'utilizzo di due carte per la registrazione dei percorsi stradali compiuti, in modo da poter guidare superando i tempi massimi previsti dalle leggi ed eludere il controllo riguardo il rispetto dei tempi di riposo. L'autista di un autoarticolato con targa turca è stato multato dagli agenti della Polizia Locale di Bari, in seguito ad un controllo effettuato lungo le strade di scorrimento del capoluogo pugliese. Le operazioni di verifica sui mezzi in transito sono state compiute in maniera congiunta con i tecnici della Motorizzazione Civile di Bari.

Il conducente dell'autoarticolato avrebbe esibito sia documenti di identità turchi che bulgari. Gli agenti sarebbero rimasti insospettiti dalla strana circostanza, anche la relazione di traffico documentata sarebbe risultata inusuale.

Il conducente, inoltre, sarebbe apparso agli agenti "molto nervoso ed inquieto": ciò avrebbe spinto il personale della Polizia Locale ad approfondire ulteriormente il controllo. Attraverso l'analisi congiunta delle prove documentali del trasporto e dei dati registrati dal tachigrafo digitale sarebbe emerso che il conducente era possessore di una seconda carta tachigrafica, rilasciata da altro stato, in data precedente ed ancora in corso di validità.

La comparazione fra i dati registrati dal tachigrafo digitale del veicolo con i dati riportati dalle due carte del conducente (di Stati diversi) avrebbero fatto emergere delle incongruenze: i due documenti, di cui era titolare l'autista, sarebbero stati utilizzati su mezzi diversi, intestati a ditte diverse aventi sedi in stati diversi.

Gli agenti sarebbero riusciti a ricostruire tutta l'attività del conducente nel periodo previsto dalla normativa vigente e avrebbero riscontrato che lo stesso avrebbe alternato l'utilizzo delle due carte, di cui era titolare, al fine di poter guidare eccessivamente (superando i tempi massimi di guida) ed eludere il controllo successivo, riguardo il rispetto dei tempi di guida e di riposo. In alcune giornate il conducente avrebbe guidato per quasi 17 ore. 

L'autista è stato sanzionato, per le violazioni riscontrate ed accertate per un totale di 14.554 euro, con conseguente ritiro della patente di guida ai fini della sospensione nonché con il ritiro di una delle due carte tachigrafiche indebitamente ottenuta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppia carta tachigrafica per guidare il tir fino a 17 ore al giorno: multa da 14mila euro per un autista a Bari
BariToday è in caricamento