menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Natale in rosso o in arancione, in arrivo nuove restrizioni anti-Covid per le Feste: "Ritocchini" al Dpcm o linea dura?

L'ipotesi più pesante prevederebbe una zona rossa nazionale nei festivi e prefestivi con chiusura dal 24 al 27 dicembre, dal 31 al 3 gennaio e durante l'Epifania di negozi, ristoranti e bar tranne gli esercizi essenziali

Un Natale e un Capodanno in rosso o in arancione: il riferimento non è al tradizionale abbigliamento delle feste ma allle zone anti-Covid che potrebbero scattare, in quei giorni, grazie alle novità all'ultimo Dpcm del 3 dicembre scorso. Nelle prossime ore (al più domani) è prevista una nuova stretta, come chiesto dal Comitato Tecnico Scientifico, per evitare una terza ondata Covid già a gennaio, a campagna vaccinale appena iniziata.

Un "ritocchino" come ha anticipato ieri il premier Giuseppe Conte o qualcosa di più. Nella giornata di martedì vi sono state discussioni accese, ieri, tra gli scienziati, sulle misure da adottare per Natale e Capodanno. Today.it, citando il Corriere della Sera,  riferisce di tre possibili ipotesi: una la zona rossa nei festivi e prefestivi con chiusura dal 24 al 27 dicembre, dal 31 al 3 gennaio e durante l'Epifania di negozi, ristoranti e bar tranne gli esercizi essenziali, l'Italia in zona arancione per tutte le due settimane di festa e in rosso durante le festività; l'Italia in zona arancione soltanto per le due settimane di festa. In giornata nuove riunioni, anche con le Regioni, serviranno a sbrogliare la matassa. Passerà la linea del rigore?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento